asud'europa
Settimanale di politica, cultura ed economia

Cerca fra i titoli Frase esatta

Bulle a scuola
Anno 4 N.38 - 25 ottobre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Sandra Amurri, Giusy Ciavirella, Dario Cirrincione, Pietro Franzone, Franco Garufi, Salvo Gemmellaro, Silvia Iacono, Franco La Magna, Diego Lana, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gilda Sciortino, Francesco Tarantino, Simonetta Trovato, Maria Tuzzo, Pietro Vento.

  • Il valore della memoria;
  • Telefono Azzurro, cresce il bullismo femminile. Il 13,8% delle ragazze vittima di una compagna;
  • Disturbano la classe, spingono, fanno male. Così si riconoscono le “bulle” a prima vista;
  • Storia di ordinaria violenza scolastica. La testimonianza di una professoressa;
  • Il nuovo governo regionale tra polemiche ed emergenze;
  • La Regione alla canna del gas;
  • Sicilia, restano nel cassetto 36 miliardi di euro. Rischia di fallire la programmazione europea;
  • Procure siciliane in coda nei fascicoli esauriti. I pm ribattono: dato fuorviante, conta qualità;
  • "In Sicilia situazione carceraria allo sbando". La polizia penitenziaria in sciopero della fame;
  • Carceri, Alfano e il “compare”. “Costruirle sì, finirci dentro no”;
  • Così si rilancia l’economia del Sud;
  • Demopolis, italiani fiduciosi nei magistrati contrari a immunità e scudo per le alte cariche;
  • Tirrenia, ventuno manifestazioni di interesse. Soltanto cinque quelle riguardanti la Siremar;
  • Nel 1800 il pizzo a Palermo era roba da nobili. Così la Mano Nera taglieggiava la Belle Epoque;
  • A scuola con l’Agenda antimafia 2011. Un progetto promosso dal Centro Impastato;
  • Tronca: “Rosanero” racconta la vera Palermo. Storia di un mafioso reincarnato in una bimba;
  • Cinecittà alle falde dell’Etna. La “Hollywood sul Simeto”;


Azzardo Mafioso
Anno 4 N.37 - 18 ottobre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Dario Carnevale, Giusy Ciavirella, Salvo Gemmellaro, Silvia Iacono, Luca Insalaco, Franco La Magna, Marco Lillo, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Carlo Lucarelli, Federica Macagnone, Davide Mancuso, Gaetano Pecoraro, Pasquale Petyx, Dario Prestigiacomo, Maurizio Rizza, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Roberta Sichera, Maria Tuzzo.

  • Studenti e operai uniti contro il governo;
  • Giochi, la “tassa” preferita dai siciliani. Ogni anno si spendono 1,2 miliardi di euro;
  • Riciclaggio di denaro sporco anche col Lotto. Così la ‘ndrangheta pulisce i proventi illeciti;
  • Quel paradiso delle slot machine che i monopoli italiani ignorano;
  • Società di credito gestite dalla ‘ndrangheta. Le mani della criminalità sulle imprese;
  • Affari, mafia e politica. Cadono i veli a Caltanissetta;
  • Agenda 2000, l’ennesima occasione sprecata. Grandi progetti al palo e ritardo nelle spese;
  • Nichi Vendola, parte da Palermo la corsa alla leadership del centrosinistra;
  • Ai Cantieri culturali alla Zisa va in scena l’abbandono;
  • Un cartone animato, un gioco e un fumetto. Un kit della legalità per i bambini siciliani;
  • Un’esperienza di economia solidale brasiliana;
  • Silenzio di libertà contro i falchi maccartisti. Hammett duro come gli eroi dei suoi romanzi;
  • Il volto nascosto della Lega Nord;
  • Novant’anni dall’assassinio di Orcel. Sindacalista nei Cantieri e socialista;
  • La casa di 24 milioni di italiani sta per franare. A rischio sismico migliaia di scuole e ospedali;
  • Spazio a musica classica e concerti romantici. Al via la Stagione Concertistica del Politeama;
  • Imparare a lavorare in una casa editrice. Corso di formazione di Navarra Editore;
  • Giulio Cavalli: “Ridere di mafia una ribellione”. “Nomi, cognomi e infami”, i boss alla berlina;


Nel paese che non c’è
Anno 4 N.36 - 11 ottobre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Pierluigi Basile, Alessandra Bonaccorsi, Dario Carnevale, Giusy Ciavirella, Pietro Franzone, Franco La Magna, Diego Lana, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Maddalena Maltese, Davide Mancuso, Franco Nicastro, Giorgio Napolitano, Francesco Nuccio, Filippo Panarello, Pasquale Petyx, Salvatore Sacco, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Roberta Sichera, Nadia Spallitta.

  • L’importanza del Papa a Palermo;
  • Sotto la montagna di Scaletta Zanclea. I riflettori si riaccendono per l’anniversario;
  • Paura e rabbia nel paese che non c’è;
  • La Terra è sfruttata a ritmi insostenibili. A rischio il benessere delle future generazioni;
  • Giampilieri, un anno dopo;
  • Discariche stracolme, si cerca la soluzione. No ai termovalorizzatori, sì alla differenziata;
  • Bersani benedice l’accordo Pd-Lombardo. “Il centrodestra il vero problema della Sicilia”;
  • Politica siciliana oggi, ovverossia: il cambiamento può attendere;
  • I Paesi dell’Ocse alleati contro le mafie. Grasso: la lotta ai clan diventi globale;
  • Mafia e voto di scambio a Caltanissetta;
  • La disoccupazione giovanile ed il paradosso meridionale;
  • Lombardo e il mito del “milazzismo”;
  • Usura, un giro d’affari di 20 miliardi di euro. Duecentomila le vittime tra i commercianti;
  • Il settore metallurgico ferito nell’occupazione. I metalmeccanici portano la protesta a Roma;
  • Federalismo da ridere;
  • Cultura antimafia e rispetto dell’ambiente. Presentati i nuovi progetti di “Libera”;
  • “100% sbirro” e l’antimafia sconosciuta. La squadra Catturandi e la lotta ai boss;
  • «Nilde Iotti, una grande politica ma sempre una donna e libera»;
  • Il supplente tra meschinità e fallimenti. Torna il capolavoro inattuale di Angelo Fiore;
  • Sulla gestione degli immobili confiscati a Cosa Nostra;
  • Spazio a ricerca e nuove drammaturgie. Saviano inaugura il Palermo Teatro Festival;
  • Pecore nere e attori maledetti;


Poveri mafiosi
Anno 4 N.35 - 4 ottobre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Bruno Anastasia, Enzo Borruso, Dario Carnevale, Gemma Contin, Giusy Ciavirella, Dario Cirrincione, Pietro Franzone, Franco Garufi, Salvo Gemmellaro, Silvia Iacono, Franco La Magna, Pino Lanza, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Giuseppe Martorana, Francesco Nuccio, Giovanni Pagano, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo.

  • Ai giovani i beni sottratti ai boss;
  • Relazione Dia: così si riorganizza Cosa Nostra colpita da confische e successi investigativi;
  • Dalla Dia una relazione puntuale ma ignorata;
  • Anatomia di una crisi occupazionale;
  • Così nasce il partito centauro;
  • Lupo: “Scuola, riforma elettorale, fondi Fas”. “Ecco il programma del governo regionale”;
  • La politica siciliana di bassa cucina;
  • Il dovere della memoria;
  • Ad un anno dalla legge contro lo stalking oltre cinquemila denunce, mille gli arresti;
  • L’industria femminile regge meglio alla crisi. Enna e Catania roccaforti delle imprese “rosa”;
  • Le verità taciute sulla sicurezza in Italia in un “libro nero” di Fabrizio Cassinelli;
  • Il piano sanitario per la Sicilia e le sue anticipazioni;
  • Recuperiamoci, penitenziari in rete per ridare lavoro e speranza ai detenuti;
  • Un anno dalla frana che ha ucciso a Giampilieri. Una sola certezza: niente soldi per ricostruire;
  • Il turismo siciliano corre verso il baratro. Dal 2006 persi un milione di visitatori l’anno;
  • “Tutti indietro”, le porte chiuse in faccia a chi chiede aiuto;
  • Umano troppo umano il Maometto di Abdolah. Quando la poesia supera violenze e fanatismi;
  • Titti, dalla tragedia in mare al cinema. Eritrea sopravvissuta nel film di Crialese;
  • Le frastornanti mirabilie hollywoodiane di “Inception”;


Fuga dalla Sicilia
Anno 4 N.34 - 27 settembre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giusy Ciavirella, Dario Cirrincione, Pietro Franzone, Enzo Gallo, Franco Garufi, Salvo Gemmellaro, Silvia Iacono, Franco La Magna, Pino Lanza, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Notari, Gaetano Paci, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo, Angelo Vecchio.

  • Il “quater” e le riforme indispensabili;
  • Non solo Eni, Fiat, Keller o Fincantieri. Le mille facce della crisi industriale siciliana;
  • La crisi morde l’Italia da Nord a Sud. Da Fincantieri a Fiat, esuberi e chiusure;
  • Fiat, dall’auto elettrica agli studios televisivi. Babbo Natale deciderà il destino degli operai;
  • Housing sociale per la povertà abitativa;
  • La Palermo che il Papa non vedrà;
  • Dai fondi bloccati al dramma disoccupazione. Le priorità che Lombardo non può ignorare;
  • La paralisi siciliana che imbarazza Bruxelles;
  • La voce di 220mila medie e piccole imprese. “Chiediamo al governo regionale concretezza”;
  • Consumi più alti rispetto ai redditi dichiarati. Nel Sud cresce il sommerso e l’evasione;
  • L’Italia in crisi nella morsa degli strozzini. Messina e Siracusa le province più a rischio;
  • Non solo Immigrati, anche poveri o precari. Tutti, in qualche modo, siamo clandestini;
  • Un innovatore della lotta alla mafia. Petralia Sottana ricorda Cesare Terranova;
  • Canicattì, nel ricordo di Saetta e Livatino. Una settimana all’insegna della legalità;
  • In libreria un fumetto sul giornalista Rostagno. “Prove tecniche per un mondo migliore”;
  • Svincolarsi dalle mafie;
  • Vittima e carnefice, il ragazzo soldato di Abani. Elegia e orrore di una guerra africana e totale;
  • Vi insegno come restare umani;
  • Da Licata a Roma. De Caro porta i santi in cielo;
  • Solitudini, fratelli omozigoti e matricidi;


La dominazione cinese in Sicilia
Anno 4 N.33 - 20 settembre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Maurizio Ambrosini, Maurizio Bernava, Marco Bucciantini, Giusy Ciavirella, Claudio Fava, Salvatore Federico, Enzo Gallo, Franco Garufi, Salvo Gemmellaro, Silvia Iacono, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Pasquale Petyx, Giuseppe Provenzano, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Simonetta Trovato, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo, Pietro Vento.

  • Il Pd tra l’alleanza con Lombardo e le parti sociali inascoltate;
  • Le imprese cinesi conquistano l’Italia. Toscana, Lombardia e Sicilia le roccaforti;
  • Chi ha paura del negoziante straniero?;
  • Pena di morte, il boia parla cinese: cinquemila giustiziati nel 2009;
  • Tra ricchi mafiosi e poveri siciliani;
  • Rabbia e sogni infranti di docenti e studenti. I precari Cgil scendono in piazza a Palermo;
  • La rabbia dei Norman d’Italia: laurea con lode e una vita offesa;
  • Canicattì, “Vendemmia antimafia” dell’Arci negli ex terreni deI boss Diego Guarneri;
  • La mafia e la green economy;
  • Niscemi, intimidazione al sindaco Di Martino. La riforma degli appalti pubblici tra le cause;
  • P2, P3, San Cataldo;
  • I nostri eroi che se la sono cercata;
  • Viaggio nel cuore del giudice Rosario Livatino;
  • Droga, che fare?;
  • Domani il Lombardo-quater col sostegno Pd. Lupo: “Sarà un governo delle riforme”;
  • Da Shakespeare a Pirandello, al Biondo spazio ad attori e registi siciliani;
  • La transumanza è di moda a Montecitorio. In oltre 120 hanno già cambiato partito;
  • In Kenia per ridare una luce di speranza. Giovani al lavoro per produrre lampade solari;
  • Un’isola, una prigione e il vento di tramontana. L’apprendistato alla vita di Carmelo Sardo;
  • “Venti sigarette”, in un film di Amadei il ricordo della strage di Nassirya;
  • London River, angoscia di due genitori;


Cara scuola
Anno 4 N.32 - 13 settembre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Alessandro Bellavista, Mario Centorrino, Dario Cirrincione, Gemma Contin, Giusy Ciavirella, Antonella Filippi, Salvo Gemmellaro, Silvia Iacono, Franco La Magna, Giuseppe Lanza, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Patrizia Mannino, Gabriello Montemagno, Vito Parisi, Leandro Salvia, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Alberto Spampinato, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo.

  • Tra crisi politica e crisi reale;
  • In Italia 277 mila precari della scuola. A Palermo e Napoli non ci saranno assunzioni;
  • Contro i tagli della Gelmini, 130 milioni di euro dalla Regione;
  • La riforma della scuola secondaria superiore al banco di prova;
  • Ciò che resta della scuola;
  • Cara scuola, ma quanto ci costi ogni anno? Tra libri e corredi spesi oltre 900 euro;
  • Otto milioni tra i banchi nell’anno della riforma. Via ai nuovi licei, più rigore per gli assenteisti;
  • Tempo di crisi: rinnovare le idee per rinnovare la Sicilia;
  • Lumia: riforme, innovazione e alleanze. La ricetta per un vero cambiamento in Sicilia;
  • Rifiuti e cemento, il nuovo business mafioso. Proventi illegali per circa 20 miliardi di euro;
  • Anche la Regione nella cordata per la Siremar. Il rischio è l’amministrazione straordinaria;
  • La pericolosa solitudine dei magistrati siciliani. Procure azzerate, a rischio migliaia di processi;
  • Una disdetta pericolosa;
  • Mafia, giocando s’impara;
  • “Se ne è andato un maestro di vita”. San Cipirello ricorda Pino Italiano;
  • Morto a Palermo Salvatore Pantaleone. Fu sindacalista e partigiano combattente;
  • C’è un giudice a Berlino, e anche a Reykjavik;
  • Canicattì ricorda i giudici Saetta e Livatino. A fine settembre la “Settimana della Legalità;
  • Fiaccolate e messe in ricordo di padre Puglisi. Assassinato dai mafiosi che voleva redimere;
  • Il mondo si mobilita per l’iraniana Sakineh. Lotta per salvarla dalla morte per lapidazione;
  • Fotografia, testimone del Tempo. Al via a Catania il Med Photo Fest;
  • «Racconto la guerra, cruda così com’è». Ecco la «Caduta libera» di Nicolai Lilin;
  • Quando l’amore è buio;


La battaglia dei Fas
Anno 4 N.31 - 6 settembre 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Franco Garufi, Salvo Gemmellaro, Antonella Giovinco, Franco La Magna, Diego Lana, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Franco Nicastro, Vincenzo Noto, Pasquale Petyx, Oreste Pivetta, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo, Giovani Villino.

  • La forza di La Torre e Dalla Chiesa;
  • Battaglia finale sui Fas per le aree a rischio. Le regioni del Mezzogiorno pronte alla rivolta;
  • L’inutile ottimismo della Regione;
  • In Sicilia i comuni hanno debiti per 3 miliardi. In 9 finiti nella black-list della Corte dei Conti;
  • “Storia di occasioni perse e malaffare”. Bocciata la politica sui fondi Ue al Sud;
  • Nel 2009 il pil siciliano crolla del 3,9%. L’economia mai così male da 40 anni;
  • Così gli incentivi finiscono in mano a criminali. Alla Sicilia il record delle truffe sui fondi Ue;
  • Stragi di mafia, tra 007 e depistaggi;
  • L’ordinaria disperazione di Qal-at-nisa;
  • Carosello politico siciliano: tra il drammatico e il grottesco;
  • Iguane a spasso e abiti tribali nell’armadio. Spopola il business degli animali protetti;
  • A Gela la prima “festa della Legalità”. Dalla Sicilia un laboratorio politico trasversale;
  • In coda a mensa per un piatto di pasta. Così arranca l’esercito dei nuovi poveri;
  • Nuova Chekecea ad Imalutua e una speranza per Masukanza;
  • Rilanciare il paese attraverso un’economia per l’uomo;
  • Il tesoro ritrovato nella Sicilia di Carlo Levi. I suoi reportages dall’isola negli anni ‘50;
  • Alle spiaggie di Salina, Noto, San Vito Lo Capo le cinque stelle della Guida Blu Touring Club;
  • La grande crisi americana del ‘29. Prima incrinatura di un sistema perfetto;
  • In pensione Shrek, ex orco cattivo che scimmiotta Franck Capra;


Boss sotto stress
Anno 4 N.30 - 30 agosto 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Apprendi, Vincenzo Borruso, Dario Cirrincione, Gemma Contin, Claudio Fava, Antonella Filippi, Francesco La Licata, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Carlo Lucarelli, Davide Mancuso, Gabriello Montemagno, Francesco Nuccio, Concetto Prestifilippo, Francesca Scaglione, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo, Pietro Vento.

  • Il disastroso primato dell’ambiguità;
  • La ricetta del prefetto Morcone sulle confische. “Da assegnare soltanto a chi ha un progetto”;
  • Quando il riscatto civile e la legalità superano tutti gli ostacoli e le difficoltà;
  • “Lombardo si affanna ma resterà da solo”. L’ex presidente Cuffaro: regna l’immobilismo;
  • Bombe contro i giudici calabresi. Non è solo la mafia ad agire;
  • Se l’Isola andasse alle urne domani... La fiducia dei siciliani nei leader nazionali;
  • I buchi (di bilancio) che affondano la Tirrenia. Così il malaffare uccide un’azienda di Stato;
  • L’emergenza negli istituti penitenziari;
  • La lezione di La Torre che convinse il detenuto;
  • L'economia carceraria viaggia su 4 ruote. La creatività dei detenuti nel Jail Tour 2010;
  • Il diritto all’omertà di Stato;
  • Sciopero della fame dei precari della scuola. “La Gelmini licenzia come Marchionne”;
  • Piccoli ospedali e trauma center una rete ancora sulla carta;
  • Dopo sessant’anni la Procura di Palermo torna a occuparsi di Salvatore Giuliano;
  • La vita e i libri di Elvira Sellerio. Così la periferia diventa centro;
  • “L’Italia? Marito americano e amante libico”. La verità su Ustica ‘Sopra e sotto il tavolo’;
  • La mafia con gli occhi a mandorla;


Il valore della memoria
Anno 4 N.29 - 2 agosto 2010

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Pio La Torre, Vito Lo Monaco, Nino Mannino, Gianni Parisi, Francesco Renda, Ino Vizzini Le foto ripercorrono la mostra su Pio La Torre curata da Letizia Battaglia e presentata al Teatro Politeama il 29 aprile 2009

  • Quel lungo intreccio mafia-politica;
  • Per far rivivere la memoria di Pio La Torre;
  • L’attualità delle denunce di La Torre;
  • Pio, un combattente per la libertà;
  • Pio fotografa il degrado politico e morale del Comune di Palermo;


asud'europa
Progetto educativo antimafia
Associazione internazionale Guido Dorso
Donaci il 5x1000
RASSEGNA VIDEO
11 Ottobre 2018 | Commenti (0) | Parti video 1

8 Giugno 2018 | Commenti (0) | Parti video 1

6 Giugno 2018 | Commenti (0) | Parti video 1

« Video precedenti

ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST
Nome
Cognome
Email
Codice antispam 5F8BC
Vuoi ricevere "asud'europa"?
 
I dati personali e l'indirizzo di posta elettronica forniti verranno trattati secondo il d.lgs. n. 196/2003 dal Codice Civile sulla tutela dei dati personali
Archivio digitale Pio La Torre
La Marcia di Pio
Memoria fotografica
Sito web realizzato da