L’editore è riluttante? No, si proietta nel futuro

Cultura | 14 maggio 2017

Ci sono quelli che odorano la carta e ancora non si sono rassegnati al fatto che un volume possa condensarsi e risolversi in un file digitale. E ci sono quelli che vanno d’amore e d’accordo con la nuova frontiera della lettura, quella che permette di portare con sé, comodamente, un numero indescrivibile di libri. Apocalittici o integrati, si potrà comunque leggere con gran gusto e interesse “La novità” (143 pagine, 15 euro) di Paul Fornel, scrittore francese di lungo corso, membro dell’OuLiPe (la “compagnia” di Perec, Queneau e altra bella gente…), decisamente bistrattato in Italia, dove è arrivato cinque anni dopo la pubblicazione in patria, per merito delle edizioni Voland, nella traduzione di Federica Di Lella.

È una specie di bignami ironico e amaro – naturalmente concepito e scritto con qualità – di certa editoria odierna, “La novità”, ed è anche una pesantissima autocritica dall’interno a chi fa libri per mestiere, tanto che a un certo punto si legge: «Quando un autore ha successo, tutti desiderano che riscriva lo stesso libro. I lettori, i librai, l’editore (soprattutto se lo nega). Solo l’autore a volte ha qualche dubbio». Fra giochi linguistici e citazioni, Fornel – che oltre a essere autore in proprio ha lavorato a lungo nell’editoria e la conosce a menadito – racconta una storia arguta e piacevole, che ha ritmo e sostanza.

Una stagista fulva fa scoprire a Robert Dubois, editore in là con gli anni e piuttosto tradizionale dal punto di vista professionale, un lettore di e-book: lì dovrà leggere le proposte da valutare, in vista di un’eventuale pubblicazione. Sembra una minaccia, inizialmente, ha qualche titubanza, ma Dubois si incuriosisce e riesce a trasformare la tecnologia in un’occasione per rinnovarsi, mettersi alla prova e, in collaborazione con alcuni stagisti, affrontare le sfide del futuro. C’è un po’ di nostalgia per l’editoria che fu, ci sono ironia e tenerezza – specie quando si mettono a fuoco i rapporti tra il direttore della casa editrice e i suoi scrittori, da seguire, assecondare e… far mangiare bene – fra gli ingredienti migliori che servono a un libro per farsi apprezzare.

 di Salvatore Lo Iacono

« Articoli precedenti

asud'europa
Donaci il 5x1000
Progetto educativo antimafia
Donaci il 5x1000
RASSEGNA VIDEO
3 Settembre 2017 | Commenti (0) | Parti video 1

31 Agosto 2017 | Commenti (0) | Parti video 14

28 Aprile 2017 | Commenti (0) | Parti video 7

31 Marzo 2017 | Commenti (0) | Parti video 1

« Video precedenti

ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST
Nome
Cognome
Email
Codice antispam ANAVR
Vuoi ricevere "asud'europa"?
 
I dati personali e l'indirizzo di posta elettronica forniti verranno trattati secondo il d.lgs. n. 196/2003 dal Codice Civile sulla tutela dei dati personali
Archivio digitale Pio La Torre
La Marcia di Pio
Memoria fotografica
Sito web realizzato da