Record di presenze e grandi star al Giffoni Film Festival

Cultura | 1 luglio 2019

Eccoci giunti, puntualmente come ogni anno, al Giffoni Film Festival, ormai pressoché pronto al nastro di partenza della 49.a edizione (19-27 luglio) – guidata come sempre dall’immarcescibile Direttore artistico Claudio Gubitosi – quest’anno ricchissimo di ospiti già dalle primissime giornate. All’indomani dell’apertura, sabato 20 luglio sarà in scena la quasi diciottenne Elisa Vasari (la Rebecca della serie televisiva Don Matteo), che racconterà ai juniores come ha fatto ha involarsi nel mondo dell’attorialità, per ricevere subito dopo l’Explosive Talent Award (lo scorso anno ha esordito al cinema con “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino ed è attualmente impegnata sul set di un altro film). Subito dopo – a soli pochi giorni dall’inizio della terza stagione luglio (4 luglio) – ecco Stranger Things, serie tra le più originali e amate degli ultimi anni proposte da Netflix

Arriverà (il 21 luglio) nel paesino partenopeo con il tandem Natalia Dyer e Charlie Heaton, i giovanissimi protagonisti pronti a ricevere il Giffoni Experience Award e ad incontrare centinaia di “giffoners” nella storica Sala Truffaut della Cittadella del Cinema, dove risponderanno a curiosità e domande sulla loro giovane ma già scintillante carriera. La serie, firmata dai fratelli Duffer, fenomeno unico al mondo, apprezzatissima da critica e pubblico, ha ricevuto elogi e riconoscimenti, tra cui 5 Primetime Emmy Awards e uno Screen Actors Guild award nel 2017. La storia ambientata negli anni ‘80 a Hawkins, una cittadina dello stato americano dell’Indiana, ha inizio con un bimbo di nome Will (Noah Schnapp) che scompare in circostanze misteriose mentre, contestualmente, fa la sua comparsa una ragazzina con poteri telecinetici, la giovane Undici (Millie Bobby Brown), fuggita da un laboratorio segreto dove suo padre conduceva esperimenti su di lei. Tra le star dello show Winona Ryder (vincitrice di un Golden Globe come migliore attrice non protagonista per “L’età dell’innocenza”) e David Harbour (“La guerra dei mondi”, “I segreti di Brokeback Mountain”, “Law&Order”, “Revolutionary Road”, “Hellboy”). Nostalgia struggente, passaggio dall’infanzia all’adolescenza, fantascienza, horror e soprannaturale, sono gli ingredienti del successo mondiale. 

Il 23 luglio sarà la volta di Evan Peters, giovane attore americano conosciuto per i suoi molteplici ruoli nella serie “American Horror Story” e “Pose” per il ruolo del mutante Quicksilver nel franchise X-Men, con i film “X-Men-Days of a future past”,  “X-Men Apocalypse” e  “X-Men - Dark Phoenix”, in cui ha recitato accanto a star del calibro di Hugh Jackman, Michael Fassbender e Jennifer Lawrence. L’attore, impegnato prossimamente nel film di Unjoo Moon “I Am Woman”, sarà premiato con il Giffoni Experience Award. Nella stessa giornata appuntamento con l’apprezzato attore cinematografico, televisivo e teatrale Paolo Conticini, in TV conosciuto nei panni del commissario Berardi in “Provaci ancora prof”. Il 24 luglio ospite sarà Lucia Ocone, comica, imitatrice e attrice italiana, nota per aver lavorato molto in RAI (televisione e radio) imitando molti personaggi famosi che sicuramente riprenderà nel corso dell’incontro. 

Appena 17 anni, ma con le idee molto chiare e già diversi ruoli all’attivo tra cinema e tv, giovedì 25 luglio sarà Eleonora Gaggero a salire sul palcoscenico. Ad attenderla ben 6200 jurors a cui verrà affidato il compito di consegnarle l’Explosive Talent Award, riconoscimento conferito agli artisti emergenti, italiani e internazionali, che si sono fatti apprezzare in tv o al cinema. Interprete della serie Disney Alex & Co. e tra le altre anche le performance di “Come diventare grandi nonostante i genitori” eNon c’è campo. Autrice di ben tre romanzi e su Instagram è seguita da più di 1 milione di followers. Sempre il 25 giunge Space Valley (il canale YouTube in stle talk show americani) lo show di intrattenimento comico creato da Nelson Venceslai, Cesare Cantelli, Francesco Toneatti, Dario Matassa, Davide Franceschelli e Nicolas Paurolo. Tutta l’allegra compagnoneria incontrerà i giurati per raccontare la storia di un’avventura nata per gioco, che oggi vanta numeri da capogiro. Il 26 luglio torna ad incontrare i juniores della 49.a edizione la talentuosa Jenny De Nucci per riabbracciare il suo pubblico e ricevere l’Explosive Talent Award (assegnato ai migliori artisti emergenti). Anch’ella vanta un milione di follower su Instagram e sta conquistando la notorietà televisiva , ora anche come protagonista di “A Un passo dal cielo 5”, prossimamente in onda su Rai 1. Prossimo anche il debutto cinematografico con un cortometraggio prodotto da Onemore Pictures e Rai Cinema. I jurors la rivedranno anche come autrice del suo primo romanzo . 

Interprete di storie mirabolanti – da “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” a “Le fate ignoranti”, da “L’Ultimo bacio” a “Veloce come il vento” – sarà Stefano Accorsi a chiudere il 27 luglio questa 49esima edizione dando appuntamento al 2020 per inaugurare, simbolicamente, l’inizio del 50ennale di Giffoni. Un ritorno a distanza di 20 anni quello di Accorsi che, già nel 1999, era stato ospite della 29esima edizione del Festival. L’attore riceverà il Giffoni Experience Award e sarà accolto, nella Sala Truffaut, dalle centinaia di giffoners, che lo incontreranno per un dibattito sul cinema e sulla sua carriera. Spazio anche alle Masterclass. Accorsi che ha lavorato con registi del calibro di Pupi Avati, Mario Monicelli, Daniele Luchetti, Gabriele Muccino, Ferzan Özpetek, Philippe Claudel e Paolo Sorrentino, solo per citarne alcuni, si confronterà con i masterclassers della sezione CULT, per una lezione di cinema, che costituirà il sigillo di questa edizione preparatoria del grande evento 2020. 

 Intanto lunedì 8 luglio, alle ore 11:00, presso il Museo Archeologico Nazionale di Paestum (Via Magna Graecia ) presentazione di Giffoni2019. Una scelta innovativa e suggestiva in linea con le scelte di questo Festival, uno dei più amati al mondo. Non una tradizionale conferenza stampa, bensì un racconto, itinerante e condiviso negli ambienti del museo. Il percorso affronterà tappa per tappa il programma della 49esima edizione attraverso una narrazione atipica e coinvolgente: nell’itinerario la riproduzione della statua di Hera al dipinto de “Il Tuffatore”; conclusione nell’auditorium. Subito dopo la presentazione ufficiale del programma torneremo a parlare di tutti i 101 film in concorso che verranno giudicati dai 6400 giurati, suddivisi per età dai tre anni fino agli over 18.

 di Franco La Magna

« Articoli precedenti

asud'europa
Iscriversi al Centro Pio La Torre
Progetto educativo antimafia
Europe 4 all
Viaggio per la Memoria
Donaci il 5x1000
RASSEGNA VIDEO
28 Maggio 2019 | Commenti (0) | Parti video 16

27 Aprile 2019 | Commenti (0) | Parti video 5

« Video precedenti

ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST
Nome
Cognome
Email
Codice antispam A9ZNA
Vuoi ricevere "asud'europa"?
 
I dati personali e l'indirizzo di posta elettronica forniti verranno trattati secondo il d.lgs. n. 196/2003 dal Codice Civile sulla tutela dei dati personali
Archivio digitale Pio La Torre
La Marcia di Pio
Memoria fotografica