Riflessioni dal carcere contro la violenza di genere e il femminicidio

Società | 4 marzo 2021
Condividi su WhatsApp

V Conferenza del Progetto Educativo Antimafia 2020-2021

Lunedì 8 Marzo 2021 dalle ore 9.00 alle ore 11.30 presso la sede del Centro Studi Pio La Torre a Palermo, si terrà la conferenza del Progetto Educativo Antimafia promosso dal Centro Pio La Torre. Il tema della conferenza sarà: «Violenza di genere e femminicidio tra narrazioni mediatiche e sentenze giudiziarie». 

Ecco una riflessione della classe 2G1 dell'Itet Rapisardi-Da Vinci di Caltanissetta, Dipartimento adulti, e una poesia scritta da Pietro della 4 Ucc  dell'Ucciardone di Palermo




RIFLESSIONE PER LA “GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE E IL FEMMINICIDIO”.


TRATTO DA UNA STORIA VERA

TUTTO ERA FRUTTO DI UNA FORTE GELOSIA QUASI A DIVENTARE “POSSESSIONE”.

LA VITA DI LEI SI ANNULLAVA SINO A SENTIRSI UN OGGETTO: LEI SI PRIVAVA DI AVERE UNA VITA SOCIALE, DI ESPRIMERE I PROPRI SENTIMENTI E I PROPRI PENSIERI PER PAURA DI PROVCARE REAZIONI VIOLENTE O, PEGGIO ANCORA, RISCHIARE DI PERDERLO.

LA PERSONA CHE PER LEI ERA LA Più IMPORTANTE DEL MONDO, ERA LA STESSA CHE NON PERDEVA OCCASIONE PER CREARE SCENATE ISTERICHE IN UN SUSSEGUIRSI DI INSULTI, Più O MENO GRAVI, MA SENZA DUBBIO OFFENSIVI.

ALLA FINE DI OGNI LITE, LUI SI SENTIVA PIù LEGGERO; DOPO AVER DATO SFOGO A TUTTO IL SUO EGOISMO, NON PENSAVA A LEI, FERITA, ADDOLORATA, LACERATA FINO AL MIDOLLO, CHIUSA IN UN PROFONDO SILENZIO SENZA REPLICHE, SENTENTOSI SBAGLIATA.

UN GIORNO LA DISSCUSSIONE SI FECE PIù ACCESA DEL SOLITO, QUANDO IN UNA FRAZIONE DI SECONDO PARTì UNO VIOLENTO SCHIAFFO…E, AD UN TRATTO, CALò IL GELO!

LUI PENSò CHE CON QUEL GESTO AVESSE SUPERATO OGNI LIMITE; VENNE TRAVOLTO DA UN SENSO DI PREOCCUPAZIONE E AL TEMPO STESSO DI RIMORSO, LEI CON LA PAURA DI PERDERLO…

MA L’ORGOGLIO E L’EGOISMO PRENDONO IL SOPRAVVENTO SUL SENTIMENTO. LEI LO PERDONò E SENZA BELLE PAROLE, MA CON SEMPLICI GESTI, CAMBIò IL LUI IL MODO DI ESTERNARE QUEL “FORTE” SENTIMENTO, ESTERNARLO IN MODO RAZIONALE.

LO APPOGGIò IN TUTTE LE SUE SCELTE; GLI FU VICINA NELLE GIOIE E SOPRATTUTTO NEL DOLORE.

COSì PICCOLA, INGENUA, INNOCENTE E IGNARA DI TUTTA LA MALVAGITà DEGLI UOMINI, GLI INSEGNò AD AMARE INCONDIZIONATAMENTE.

AD OGGI, LUI DAREBBE LETTERALMENTE LA VITA PER LEI ED è FERMAMENTE CONVINTO CHE LA “DONNA” è IL DONO Più PREZIOSO CHE DIO ABBIA FATTO AL MONDO INTERO.


DA PICCOLI VENIAMO ACCUDITI, COCCOLATI, PROTETTI, VIZIATI…

DA ADOLESCENTI CI FANNO BATTERE IL CUORE…

DA ADULTI CI REGALANO FORTI EMOZIONI E BELLE SENSAZIONI

E SEMPRE LORO, LE DONNE, CI REGALANO I DONI PIù PREZIOSI DEL MONDO…I FIGLI!

SONO COLORO CHE PORTANO AVANTI, CON ONORE, LA FAMIGLIA E CI FANNO SENTIRE UNICI E SPECIALI AD OGNI LORO GESTO.

SONO SEMPRE LORO CHE CI ACCOMPAGNERANNO FINO ALLA FINE DEI NOSTRI GIORNI.

SONO SEMPLICEMENTE LA PARTE MANCANTE, FONDAMENTALE, CHE CI COMPLETA PER DARE UN SENSO ALLA NOSTRA VITA!

LE DONNE!



ITET “M. RAPISARDI- L. DA VINCI” CALTANISSETTA

DIP. ADULTI C.C. CALTANISSETTA

CLASSE 2G1




Ultimi articoli

« Articoli precedenti