asud'europa
Settimanale di politica, cultura ed economia

Cerca fra i titoli Frase esatta

Strage umanitaria
Anno 7 N.38 - 14 ottobre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Atanasio, Teresa Cannarozzo, Dario Carnevale, Dario Cirrincione, Giacomo Di Girolamo, Melania Federico, Pietro Garibaldi, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Diego Lana, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Gerardo Marrone, Gaia Montagna, Michele Pellizzari, Pasquale Petix, Naomi Petta, Luca Pisapia, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Maria Tuzzo, Marco Zatterin.

  • Il buonsenso che manca a Crocetta e al Pd;
  • Un nuovo naufragio sul Canale di SIcilia. La strage comunitaria sfiora quota 400;
  • Naufragio: Letta e Barroso contestati. Presidente Ue, non ci gireremo da altra parte;
  • 210 mln di euro per emergenza e cambia asilo. 20 milioni in più per minori non accompagnati;
  • Stranieri che se ne vanno: 87 milioni di € in meno nelle casse dello Stato;
  • Sono il 10,1% degli occupati, dichiarano 43,6 miliardi di € e pagano 6,5 miliardi di € di Irpef;
  • Come leggere le statistiche sulla disoccupazione giovanile;
  • Viviane Reding, Commissario Giustizia Ue: “Serve Europa più forte e vicina ai cittadini”;
  • Consorzi bonifica, continuano gli sprechi. E in Sicilia il 42% dei terreni non è irrigato;
  • Dai ciabattini ai tornitori e gli ombrellai. Scompaiono le botteghe artigiane;
  • Crocetta - Pd, continua la tensione. La pace rimane una chimera;
  • Confronto governo regionale parti sociali. Cisl, Bernava: “Discusso delle priorità”;
  • Le disfunzioni della democrazia in una economia globalizzata;
  • Immobilismo, instabilità, demagogia. Sintomi del malessere della politica;
  • In Italia la corruzione pesa 60 miliardi. Rapporto Ue: truccato un appalto su dieci;
  • Negli ultimi vent'anni in Europa e Usa droga più pura e a prezzi dimezzati;
  • Riina è ancora il «capo dei capi». Si temono attentati a Di Matteo e Lari;
  • Tolti 38 mln ai gregari di Messina Denaro. Lo Stato risarcisce anche gli eredi di un boss;
  • Strage di Capaci, in scena due insospettabili. Indagati ex poliziotto e segretaria di Gladio;
  • Al via il Progetto Educativo Antimafia. Martedì conferenza col procuratore Roberti;
  • Femminicidio, ecco la legge contro gli stalker. Dalle donne ok ma no a misure di emergenza;
  • Una donna viola il tempio del credito Usa. Janet Yellen alla Fed: incentivare la ripresa;
  • Calano i prestiti a imprese e famiglie. Allarme dei Dottori Commercialisti di Ragusa;
  • Partecipazione attiva e legalità democratica. La Borsellino incontra le associazioni nissene;
  • Italiani, popolo di incompetenti;
  • I risultati della prima indagine Piaac dell’Ocse sulle competenze dei cittadini di 24 paesi;
  • Città, eventi e protagonisti nella Catania del miracolo economico;
  • Le grandi battaglie e i grandi protagonisti per il problema “Casa diritto di tutti”;
  • La nostra unione civile ovvero questo Matrimonio non si può celebrare;
  • Il racconto di Giuseppe Atanasio: la prima unione civile registrata a Palermo;
  • A 61 anni dal primo digiuno per i diritti. A Trappeto si ricorda Danilo Dolci;
  • Nino Amadore racconta "I sovversivi". Storie di “rivoluzionari” perchè fanno il bene;
  • Le 10 fotografie che hanno cambiato il Mondo;
  • La rivista americana Life racconta cento anni di storia con le immagini;
  • Anatomia dei sentimenti firmata Durastanti. Lo sguardo è americano, la sensibilità italiana;
  • Alice Munro, maestra del narrar breve. Primo Nobel Letteratura al racconto;
  • “La forza delle donne. Oltre mafia e violenza”. Quattro giorni di incontri ai Cantieri della Zisa;
  • Las Acacias, delicato “on the road” alla scoperta dei sentimenti;


Cimitero Nostrum
Anno 7 N.37 - 7 ottobre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Giuseppe Ardizzone, Dario Carnevale, Rosalina Ciardullo, Marcello Esposito, Melania Federico, Roberto Galullo, Franco Garufi, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Marco Onado, Naomi Petta, Giorgio Santilli, Pasquale Scimeca, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Simonetta Trovato, Maria Tuzzo.

  • La necessaria politica dell’accoglienza;
  • Più di un morto al giorno nei nostri mari. La strage senza fine nel Mediterraneo;
  • Oltre 6000 i morti negli ultimi vent’anni. Il 2011 l’anno peggiore con 1800 vittime;
  • “Politiche europeee per profughi e asilo”. L’appello di Napolitano contro le morti in mare;
  • Immigrazione: un dramma che deve interessare la politica;
  • Totalmente inascoltate dal Governo Crocetta le proposte di legge sull’emergenza migranti;
  • La regia delle 'ndrine sui flussi dei clandestini;
  • Fame e guerre, la fuga disperata dall’Africa. In migliaia vendono tutto per scappare via;
  • Giusto profitto e benessere diffuso. AvolaLab, scuola di economia civile;
  • Ripartire dalle città: Accorinti e Orlando a confronto;
  • La crisi del Paese reale e le amnesie della politica;
  • E tempo di cominciare una terapia adeguata per l’Italia prima che la malattia degeneri;
  • Report Cna sullo stato di salute delle imprese. “In 5 anni perso oltre l’11% del Pil in Sicilia”;
  • Sicilia, via libera dell’assessorato al lavoro per il Catalogo dell’offerta di apprendistato;
  • La calma apparente della politica regionale;
  • Olio extravergine d'oliva di Sicilia. L'Unione europea riconosce l'Igp;
  • I costruttori scovano progetti pronti: in Sicilia dieci miliardi da spendere;
  • Situazione occupazionale e sociale dell’UE: fragilità della ripresa e divario persistente;
  • Niente cantieri edili con i nuovi fondi europei. Grandi opere escluse dai 56 miliardi in arrivo;
  • Elezioni europee 2014, campagna di informazione del Parlamento Europeo;
  • Un esercito di 25.000 lavoratori precari. Dalla Regione spesa annua di 300 milioni;
  • A Enna precario un lavoratore pubblico su tre. A Capo d’Orlando e Castelvetrano il 70%;
  • La crisi colpisce anche i condomini in aumento il tasso di morosità;
  • Aeroporto di Comiso: ottimo avvio. Ventimila passeggeri nei primi due mesi;
  • Messineo: "Sul fronte droga ritorno in grande stile dei boss";
  • Quando il gioco si fa duro;
  • Le priorità del prossimo congresso Pd;
  • Una rifondazione organizzativa del partito;
  • Telecom, una triste storia di capitalismo italiano;
  • Le tappe di una storia in cui sono condensati tutti i vizi dell’impresa privata italiano;
  • I fatti di oggi sono la conseguenza di quattro passaggi chiave avvenuti tra il 1997 e il 2007;
  • Così le banche vaticane macinano utili su utili. Lo Ior apre le porte ai bilanci dopo 125 anni;
  • Città, eventi e architettura nella Catania del miracolo economico;
  • Un periodo “esplosivo” di energie, di grandi trasformazioni urbane e territoriali;
  • Hornby, la fine di un amore e il peggio di noi. Ma l’ultimo racconto è davvero troppo breve;
  • “Le vie dei tesori”, con 1 euro a Palermo un viaggio tra mostre, incontri ed eventi;
  • Giancarlo De Cataldo, "Il borghese di oggi si atteggia e posa come un bandito";
  • Guttuso scrittore, Sheaffer d’oro e sigarette. Un libro raccoglie gli scritti del grande pittore;
  • Mostra itinerante di Robert Capa. A 70 anni dallo sbarco in Sicilia;
  • Cinquanta scatti nelle viscere di Parigi. Mostra della “palermitana” Selen De Condat;
  • Il sesso forte: stop al femminicidio. Gli psicologi ci mettono la faccia. E non solo…;
  • La maratona che si corre con gli occhi. Viaggio col Fai nelle meraviglie di Sicilia;
  • Una donna sul podio del Teatro Massimo: l'inglese Julia Jones alla stagione concertistica;
  • Così si combatte la mafia nel cinema;
  • “The spirit of ’45” di Ken Loach: un’emozione ed un progetto;
  • Arbitri corrotti, donne ostinate raccordi anulari e morti universitarie;


La mafia e il Dragone
Anno 7 N.36 - 30 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Mariano Bella, Daniele Billitteri, Dario Carnevale, Stefano Castriota, Salvo Fallica, Melania Federico, Antonella Filippi, Andrea Galli, Enzo Gallo, Franco Garufi, Michele Giuliano, Cesare Giuzzi, Massimo Gramellini, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Paolo Mauri, Gaia Montagna, Alessandro Pavan, Dino Pesole, Stefania Profeti, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana.

  • Il Berlusconi che fa saltare i tavoli;
  • Prostituzione, contraffazione, lavoro nero. Le attività illecite della mafia cinese in Italia;
  • Pubblicata la relazione semestrale della Dia. Preoccupa il “silenzio” da parte di Cosa nostra;
  • “Scambio di uomini” tra i vari clan mafiosi. Continua l’internazionalizzazione degli affari;
  • Viene dal Sud del mondo la nuova minaccia. Cresce l’influenza della mafia africana;
  • La Dia confisca un’altra cassaforte della mafia. Sottratti 700 milioni al “re dei supermercati;
  • La forza del nome Mangano per intimidire. Così la figlia dello stalliere di Arcore dominava;
  • Processo Trattativa, in aula a sopresa Ingroia. Il pm Di Matteo insiste: deponga Napolitano;
  • Canicattì, concluse le due settimane di incontri e convegni in memoria di Livatino;
  • “Livatino, un esempio di riscatto per tutta la Sicilia e l’Italia”;
  • Calcio ed allegria allo stadio Barbera per ricordare i giudici Terranova e Saetta;
  • Magistrati, giornalisti e politici uniti in una mattinata di sport e memoria;
  • In 4 anni in Italia 280 nuove droghe. L’allarme smart drug corre sul web;
  • Cinquanta droghe per stupri e raggiri. Più di ottanta casi in un anno;
  • Marjuana a chilometro zero in Aspromonte. Ecco perché le cosche sono tornate alla terra;
  • Tra nascondigli naturali e bunker sotterranei. Così i boss calabresi coltivano droga;
  • Cronaca di un divorzio annunciato;
  • Si consuma la resa dei conti tra il Governatore e il Pd siciliano;
  • Crocetta e il Pd mi hanno basito;
  • La crisi colpisce anche le imprese storiche. Chiude dopo 35 anni la Bronte Jeans;
  • Protesta dei sindaci siciliani per le sforbiciate agli Enti Locali;
  • No Muos in corteo a Palermo. Cori contro il presidente Crocetta;
  • Alle stelle i prezzi degli alimenti. Rincari record per il latte fresco;
  • Il Misery Index per leggere il disagio sociale;
  • Venticinque anni di coesione: criticità e prospettive dei fondi strutturali in Sicilia;
  • Gli interventi realizzati sono poco lineari. Pagamenti accumulati negli ultimi due anni;
  • La Corte dei conti denuncia: controlli su appena l’11% della spesa;
  • Urge un cambio di rotta per i fondi 2014-2020. Più coordinamento politico e meno sprechi;
  • Il Paese senza Scilipoten;
  • Quattro fondazioni lanciano un bando per dare opportunità di lavoro ai giovani;
  • Indagine sul mega debito pubblico italiano. Da 15 anni molti colpevoli e nessun eroe;
  • Non è un paese per rifugiati;
  • Un aquilone per far volare la ricerca. Raccolta fondi contro l’Atrofia muscolare;
  • Sicilia, patria di inventori e di creativi;
  • I misteri di Isabel, monella allegra. L'ultimo racconto di Antonio Tabucchi;
  • Daniel Pennac a Pordenonelegge "La lettura è piacere, godimento, sorpresa";
  • Gli artisti dello sfincione venduto sui lapini. Il principe dei cibi di strada è a Palermo;
  • Il vagabondo con la pistola che bacia il pane;
  • Lup, i mutamenti dell’economia e della società al centro di un corso di formazione politica;
  • Teatro Massimo, dopo i successi recenti torna sul podio l'israeliano Omer Meir Wellber;
  • Al via tra Sambuca e Menfi “Terre di cunti”. Dai Radiodervish alla compagnia del Suk;
  • La grande bellezza di correre per l’Oscar;
  • Il SalinaDocFest a una giovane regista ligure;
  • Maestri di cinema e arti marziali e il ritorno allegro dei Puffi;


Dolci evasioni
Anno 7 N.35 - 23 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Agar Brugiavini, Carlo Canepa, Dario Carnevale, Giuseppe Casarrubea, Mario Josè Cereghino, Melania Federico, Antonella Filippi, Pietro Franzone, Enzo Gallo, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Emanuele Imperiali, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Giuseppe Martorana, Gaia Montagna, Matteo Motterlini, Gilberto Muraro, Aldo Penna, Naomi Petta, Romano Prodi, Lucia Sandonato, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Walter Tortorella, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana, Pietro Vento.

  • L’attualità del sacrificio di Saetta e Livatino;
  • Dal miele ai violini, dai presepi al formaggio. Quando il carcere diventa luogo di lavoro;
  • Il reinserimento sociale passa dalla “fatica”. Da Enna a Siracusa, i penitenziari laboriosi;
  • In un catalogo del Ministero della Giustizia. Tutti i prodotti italiani “made in carcere”;
  • L’allarme di Lari: «Antimafia dei fatti delegittimata da poteri occulti»;
  • Il business della criminalità organizzata resta ancora una «cosa» meridionale;
  • A 23 anni dal suo assassinio Canicattì ricorda il Giudice Livatino;
  • Una messa e incontri con le scuole in memoria del “Giudice ragazzino”;
  • Mafia, il pm: condannare Raffaele Lombardo. La Corte dei conti indaga su decine di nomine;
  • Allarme Cgil: Sicilia terra di giovani Neet. In oltre 400mila non lavorano nè studiano;
  • La Sicilia non è un paese per giovani;
  • “Così faremo della Cisl l’hub della società”. Confronto tra Bonanni e i segretari regionali;
  • Borsellino con Landini e Cofferati: “Ripartiamo dalla Costituzione e dal basso”;
  • Formazione: sportelli multifunzionali ancora sospesi tra soppressione e rilancio;
  • Molto da rifare per i fondi strutturali;
  • La distribuzione delle risorse risponde a logiche contingenti che a una strategia;
  • Utilizzo più efficace dei fondi europei. Nasce un Tavolo permanente alla Regione;
  • Taser, un surrogato per l’Imu;
  • Comiso, la Corte dei Conti Europea indaga sull’utilizzo dei Fondi Ue per l'aeroporto;
  • Milo e dintorni: costi, condizioni e chiusure dei centri di identificazione e di espulsione;
  • Diritto al futuro per i minori in fuga;
  • Demopolis: prosegue l’alternanza Pd e Pdl. Influiscono Renzi, Berlusconi, legge elettorale;
  • “La Politica della confusione e la confusione nella Politica”;
  • L’arte del messaggio mediatico supera il contenuto della proposta politica;
  • La multa con lo sconto, un comportamento da italiani;
  • Come le scienze comportamentali possono aiutare le scelte delle politiche pubbliche;
  • Rapporto Eurispes: da rifiuti a risorse. Il futuro della gestione delle plastiche;
  • Un pezzo di Italia nel giardino di casa. Legambiente denuncia commercio di paesaggi;
  • Continua il viaggio nell'Italia del “miracolo economico”;
  • Architettura e città italiane dal secondo dopoguerra al boom edilizio;
  • Luciana Savagnone guida la Corte dei Conti. Prima donna alla sezione Giurisdizionale;
  • Ma c’è ancora poco «rosa» nella pubblica amministrazione isolana;
  • Cgil e Fiom chiedono al sindaco di Palemo di intitolare a Orcel la piazza del Cantiere;
  • No Muos, manifestazione nazionale a Palermo sabato 28 settembre;
  • Chi cucina troppo e chi lascia scadere i cibi. Ad accomunare le regioni italiane è lo spreco;
  • Studiare subito e pagare dopo;
  • Dello sbarco sapevamo il giorno e l’ora. In un libro i segreti degli Alleati in Sicilia;
  • L’Operazione Husky del luglio 1943 anticipata ai comandi italiani;
  • Le divisioni interne ai servizi segreti Usa per l’utilizzo di mafiosi ed ex fascisti “riciclati”;
  • La top ten delle favole più amate al mondo;
  • Approda a Catania la mostra della scultrice americana Louise Nevelson;
  • Un volume di Aldo Bernardini sulle case cinematografiche del muto;
  • Sorrentino, Andò, Golino, Gassman. L’Italia lancia sette candidature all’Oscar;
  • La politica al cinema dopo decenni di silenzio. Andò vince l’Efebo d’oro con “Viva la Libertà”;


La giustizia minore
Anno 7 N.34 - 16 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Bianconi, Giuseppe Cadili, Dario Carnevale, Maurizio Del Conte, Adriana Di Liberto, Melania Federico, Antonella Filippi, Roberto Galullo, Michele Giuliano, Paolo Grassi, Pietro Ichino, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Raffaele Lungarella, Davide Mancuso, Antonio Mazzeo, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Fabiano Schivardi, Gilda Sciortino, Marco Sideri, Giovanni Solis, Rosangela Spina, Maria Tuzzo, Ino Vizzini.

  • Tra divisioni e mancanza di strategia si consuma la crisi del centrosinistra;
  • Non è una Giustizia per minorenni;
  • Minori in carcere, registrati 100 episodi di autolesionismo e 26 tentati suicidi;
  • Senza dignità, Osservatorio Antigone. Chi sono e come stanno i detenuti italiani;
  • Le donne pagano il sovraffollamento. A farne le spese soprattutto i bambini;
  • L’inconsistente Piano Carceri: Tanta propaganda, nessun risultato;
  • Condannati alla disoccupazione. Lavorare per 30 euro al mese;
  • Ora d'aria e celle aperte;
  • Sovraffollamento, sistemi a confronto: le soluzioni vincenti di Germania e Spagna;
  • In arrivo dalla Corte dei diritti dell’Uomo 400 mila euro di sanzioni per l’Italia;
  • Work-experience, detenuti minorili al lavoro nelle Riserve naturali;
  • La crisi incide pesantemente sul turismo: tante case sfitte e alberghi liberi in Sicilia;
  • Le lacune del preside-manager;
  • Il contesto istituzionale, le buone pratiche e gli effetti sui risultati degli studenti;
  • Al Nord oltre il 60% delle baby-pensioni;
  • Economia siciliana sempre più al collasso. Nel 2012 in fumo 835 milioni di euro;
  • Appalti in Sicilia, ulteriore crollo del 44%. Nel 2013, -90% a Siracusa, -87% a Ragusa;
  • La ripresa non passa dalle infrastrutture;
  • Servizi ed eversione, le ombre sulle stragi;
  • Nei verbali della Direzione Nazionale Antimafia le manovre oscure dietro gli attentati mafiosi;
  • Palermo ricorda padre Puglisi, ucciso dalla mafia 20 anni fa;
  • Il 20 ottobre la posa della prima pietra della nuova chiesa a Brancaccio;
  • Gli ex ragazzi di Brancaccio si raccontano. "Un quartiere tra luci, ombre e false luci";
  • Effetto 3P: chiesa e mafia inconciliabili. Decreto vescovile, divieto di funerali ai boss;
  • La vita di don Pino Puglisi ora è in un fumetto. Libro e mostra per il beato ucciso dai boss;
  • Italia alle guerre stellari con i satelliti d’Israele;
  • Perché non serve una legge sulla rappresentanza;
  • Rappresentanze sindacali, una legge è necessaria;
  • Tagli ai tribunali in nome della spending review. Gli ordini professionali vivranno ancora un po’;
  • Beni confiscati, se i vicini preferiscono il boss. Tagli, ignoranza: ostacoli verso il Paese legale;
  • L'Italia del “miracolo economico”;
  • Architettura e città italiane dal secondo dopoguerra al boom edilizio;
  • Ricordo di Giuseppina Vittone Li Causi. Grande partigiana e dirigente del Pci;
  • Notte bianca della legalità a Villabate. Incontri, giochi e danza all’insegna del sociale;
  • Scuola, raddoppiati in un anno i ragazzi affetti da disabilità e disturbi apprendimento;
  • Cinisi, corso di formazione del Siulp su sistema previdenziale e sicurezza;
  • Cavina, cantastorie “condannato” alla scuola. Tra i banchi gli anni più belli e più tristi…;
  • A Firenze in mostra gli scatti del poeta della fotografia Izis Bidermanas;
  • Catania, nel ricordo di Mariella Lo Giudice serata per denunciare la violenza sulle donne;
  • Teatro Massimo, stagione di opere e balletti. Il 2014 è all’insegna della palermitanità;
  • Ronconi e la senilità a Varsavia;
  • Centinaia di eventi a Palermo per la “Settimana delle Culture”;
  • Via Castellana Bandiera, genesi di un film. I progetti di Emma Dante di ritorno da Venezia;
  • L’intrepido eroe della bontà;


Percezione criminale
Anno 7 N.33 - 9 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Gianni Barbacetto, Alessandro Bellavista, Daniele Billitteri, Massimo Bordignon, Rita Borsellino, Dario Carnevale, Mario Centorrino, Pietro David, Melania Federico, Antonella Gangemi, Michele Giuliano, Franco La Magna, Diego Lana, Bartolino Leone, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Teresa Monaca, Angela Morgante, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Gilda Sciortino, Giorgio Vaiana.

  • La crisi del Mercato di Vittoria e il freno all’agricoltura siciliana;
  • Calano gli omicidi, crescono le violenze. La mappa dei reati consumati in Italia;
  • Furti, borseggi, truffe on line. Aumentano i reati contro il patrimonio;
  • Allarme rapine a Palermo, estate di fuoco. Ladri e rapinatori agiscono per pochi euro;
  • Come curare la sanità “grigia”;
  • La sanità è uno dei settori più esposti al rischio di corruzione;
  • Quelle mafie globalizzate;
  • Dell'Utri mediatore tra le cosche e Berlusconi. Il duro atto di accusa dei giudici di Palermo;
  • Con la scuola arriva anche il caro-libri. Codacons: aumenti del 5% per le famiglie;
  • Libri usati come rimedio contro la crisi. Mercatini e punti vendita in tutta la Sicilia;
  • Sicilia, Formazione sempre più nel caos. La Regione revoca l’accreditamento allo Ial;
  • La questione del credito in Sicilia;
  • Lavoratori forestali, l’11 settembre sciopero in tutte le province siciliane;
  • Le regole che servono per “liberare” la burocrazia;
  • Martin Schulz: “Trasformiamo il voto 2014. In un dibattito sull’Europa che vogliamo”;
  • “Le elezioni europee un’opportunità da non sprecare per lo sviluppo dell’Ue”;
  • Il buio oltre l’Imu;
  • Le misure sull’Imu varate dal Governo sono politiche, poco sensate economicamente;
  • Le cose che Milano può insegnare a Palermo;
  • Imprenditore trapanese si ribella e denuncia il racket: «Liberarsi è possibile»;
  • Carceri, emergenza sovraffollamento. Sicilia terza regione d’Italia;
  • Garantire i diritti sociali dei detenuti: promossa la “Giornata del reinserimento”;
  • Prima nazionale per lo spettacolo dei pupi. "Padre Pino Puglisi. Un prete contro la mafia";
  • Progetto Waterfront: così si valorizzano le coste di Palermo, Trapani e Malta;
  • Centinaia di eventi a Palermo per la "Settimana delle Culture";
  • Per i Cantieri della Zisa un concorso nazionale di idee;
  • Monica Martinelli e la neonataSettenove. "La violenza sulle donne è strutturale";
  • Arriva la Book Therapy, leggere aiuta ad affrontare il rientro dalle vacanze;
  • La Strada di McCarthy. Viaggio nel buio della vita;
  • La storia lunga un’estate nell’Avana perduta. Una Lolita, ultimo regalo di Cabrera Infante;
  • Palermo capitale europea della Cultura 2019. Anche Ovadia e Hornby promuovono l’appello;
  • “Mi illumino di smartphone”, a Canicattì la mostra fotografica di Maurizio Geraci;
  • Tornei di calcio e partite per la legalità. Un anno all’insegna dello sport antimafia;
  • Benevento, un mese a teatro;
  • Cartoni di fine estate e fantascienza;
  • L'Intrepido di Amelio si chiama Albanese. «Un'eroica ostinazione a resistere»;
  • Da Wenders a Risi, il cinema scopre Palermo. Dopo via Castellana Bandiera ecco i vicoli-set;
  • Torna il Salina Doc e sull’isola il cinema diventa testimonianza;


Falsi quasi veri
Anno 7 N.32 - 2 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Margherita Billeri, Attilio Bolzoni, Mario Centorrino, Simone Cosimi, Giuseppe De Simone, Pietro David, Melania Federico, Sandra Figliuolo, Enzo Gallo, Michele Giuliano, Flore Murard Jovanovitch, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gerardo Marrone, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo, Martin Luther King.

  • L’importanza di non vendere i beni confiscati ai boss;
  • Alimentato da una richiesta inarrestabile. Il mercato del falso cresce senza sosta;
  • Negli ultimi quattro anni la Guardia di Finanza ha sequestrato 86mila prodotti contraffatti;
  • Dal ragazzino alla signora “per bene”. L’identikit del compratore di falsi è variega;
  • Alimentari, bevande, vestiti, cd/dvd. Nulla sfugge alla mano nera dei falsari;
  • Un’attività criminale che crea danni ingenti. Oltre 5 miliardi di euro il fatturato annuale;
  • In Sicilia persi 84mila posti in un anno. Allarme Istat: un giovane su due senza lavoro;
  • Università: occhi puntati sui test. On line le tabelle sui bonus;
  • Nel giorno del ricordo Confindustria. chiede scusa alla famiglia di Libero Grassi;
  • Sulla scia di Libero Grassi uno Zoom sul racket;
  • L’Autorità Antitrust assegna il rating legalità a 58 imprese: solo 5 hanno avuto le 3 stelle;
  • Formazione, si rischiano di perdere i fondi Fse. Spesi soltanto il 30% delle risorse disponibili;
  • La deprivazione del Mezzogiorno;
  • In Italia cinque milioni di poveri assoluti. La metà di questi risiede al Sud;
  • Abiti da matrimonio per seconde nozze. Un settore che non conosce crisi;
  • Italia invischiata in una Tangentopoli continua. Vannucci: “Così la corruzione conviene di più”;
  • In Sicilia sbarca la guerra;
  • Bambini e famiglie divisi dalla guerra si ritrovano grazie a un'app mobile;
  • La figlia di Totò Riina e il cuore nero di Corleone;
  • La figlia del boss Matteo Messina Denaro: «Voglio vivere lontana dalla sua famiglia»;
  • Canicattì, si rinnova l’appuntamento con la “Settimana della Legalità”;
  • L’Italia e il “razzismo culturalista”. Intervista alla ricercatrice Grazia De Michele;
  • La genesi delle storiche parole del 1963 che cambiarono la storia dei diritti civili;
  • “I have a dream”. Il testo dello storico discorso;
  • Cadute, ascese, oppio ed eroina a Bombay, ma per Thayil non si scomodino i mostri sacri;
  • Agnello Hornby: fiera della mia palermitanità. La città deve riscoprire le sue bellezze;
  • “Il male che si deve raccontare”. Come si combatte la violenza sulle donne;
  • L’armonia inquieta di Turi Simeti alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento;
  • L’arte formosa di Xu Hongfei in mostra a Zafferana Etnea;
  • Omaggio di pittori, cantanti e giornalisti alla cantautrice licatese Rosa Balistreri;
  • Stabile di Catania: “il weekend” di Cameron. Viaggio nelle pieghe dell’esistenza;
  • Ricordo di Lamberto Puggelli, grande maestro di regia;
  • Tango Tongue, la Lingua del Tango;
  • Elio Vittorini, scrittore poco amato dal grande schermo;
  • Cinquanta anni fa il primo film tratto dalla sua narrativa;


Obiezione incivile
Anno 7 N.31 - 26 agosto 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Maurizio Ambrosini, Gian Carlo Caselli, Antonella Filippi, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Angela Morgante, Naomi Petta, Concetto Prestifilippo, Mila Spicola, Camilla Tagliabue, Maria Tuzzo. Delia Vaccarello, Riccardo Vescovo.

  • Gioventù bruciata dall'indifferenza;
  • Aborto e obiezione di coscienza. Due diritti che non devono scontrarsi;
  • Il 70% dei ginecologi si professa obiettore. Il diritto all’aborto è privilegio di poche;
  • Interruzioni di gravidanza, in Italia il più basso numero nei paesi industrializzati;
  • Femminicidi: agire prima, agire a monte;
  • Il decreto contro la violenza sulle donne non previene il reiterarsi dei reati;
  • Nessun euro stanziato per finanziare le case di tutela delle donne maltrattate;
  • Decisiva l’educazione alla cultura del rispetto consapevole tra i generi e alla non violenza;
  • Un bollettino di guerra tutto italiano che s’ignora e diventa sempre più grave;
  • Mio figlio è gay, il tuo?;
  • Borse, alloggi, mense: le regioni in crisi faticano a finanziare il diritto allo studio;
  • Formazione, 4 miliardi spesi in dieci anni. Ma la Regione non sa quali corsi danno lavoro;
  • Report Curella: record disoccupati in Sicilia. Solo una persona su cinque trova lavoro;
  • Il monito del commissario europeo Hahn: L’Italia usi i fondi Ue per poche priorità;
  • Al Sud l’economia è ancora Cosa loro;
  • Venti anni di toghe rosse;
  • Stranieri non più indispensabili per la piccola impresa;
  • L’accoglienza umanitaria non è un optional;
  • La vecchia traduttrice e l’inno alla letteratura. Alameddine in bilico tra oriente e occidente;
  • Di Piazza racconta quando la Sicilia è l’origine;
  • Il museo Leone a Ragusa;
  • Il vizio più antico del mondo è il gossip;
  • Tornano in sala le storie di povertà. Scimeca racconta Biagio Conte;
  • l far west è in via Castellana Bandiera. Emma Dante svela il suo film a Venezia;


Eccesso di consulenza
Anno 7 N.30 - 29 luglio 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Gianfranco Badami, Marcello Benfante, Keith Bradsher, Goffredo Buccini, Floro Ernesto Caroleo, Melania Federico, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Maria Elisa Milo, Francesco Pastore, Angelo Pizzuto, Federico Pontiggia, Ettore Randazzo, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo.

  • La rivoluzione incompleta di Crocetta;
  • Dalla conta dei camosci ai calendari artistici. Non si arresta la fame di consulenze;
  • Quasi un miliardo e mezzo di euro spesi dagli enti locali per incarichi esterni;
  • L’esercito dei consulenti siciliani. Oltre 50 milioni per gli “esperti”;
  • “Controlli più severi e stop agli sprechi”. La ricetta di Graffeo per il rilancio della Sicilia;
  • Regione, per ripagare i crediti delle imprese mutuo da un miliardo e aumento Irpef;
  • Sicilia, stretta sulla Formazione: fuori chi bara. Le nuove norme per accreditamento degli enti;
  • Anche in Sicilia la staffetta generazionale. Accordo tra Governo Regionale e sindacati;
  • Troppo educati per lavorare;
  • Essere “overeducated” costa: al singolo, ma anche alla società nel suo complesso;
  • Più opportunità di lavoro per i laureati. Ma l’occupazione si contrae sempre più;
  • Sicilia agli ultimi posti per stipendi dei laureati. Guadagni inferiori alla media nazionale;
  • In Italia un giovane su due è senza lavoro. La metà di chi lavoro ha un contratto precario;
  • Boom di infrastrutture per diportisti. Ma il settore continua a pagare la crisi;
  • Assicurazioni auto, aumenti record. Per i neopatentati la polizza sale del 12%;
  • Eni investe nella raffinazione in Sicilia. Nuovo piano di investimenti per Gela;
  • Dispersione scolastica in continuo aumento. Un progetto nazionale per combatterla;
  • Doposcuola, attività ricreative, laboratori per coinvolgere i ragazzi nella scuola;
  • Palermo, il Comune lancia tre bandi per la nascita di 24 centri aggregativi;
  • AvolaLab, l’economia civile come nuovo mezzo di profitto sostenibile;
  • L’Eremo di Madonna delle Grazie di Avola. Sosta tra arte, cultura e meravigliosi paesaggi;
  • Le manovre e la crisi pesano di più sul Sud. Svimez: rischio povertà per una famiglia su tre;
  • La Finanza svela gli investimenti dei boss. Così le cosche riciclano in immobili e aziende;
  • Le sindache antimafia dimenticate dal Pd;
  • Altro che...trattativa;
  • Le confusioni organizzate cancro del Paese;
  • Franco Roberti nuovo Procuratore antimafia. “Sfida alla criminalità transnazionale”;
  • Cinisi, Casa memoria diventa un museo dedicato a Peppino Impastato;
  • Allerta giochi d’azzardo, droga in calo. Scatta l’allarme cannabis per i giovani;
  • Rapporto zoomafia della Lav in Sicilia. Allarmante ripresa di corse e combattimenti;
  • “Consulta delle Culture”, il 20 ottobre le prime elezioni dei rappresentanti immigrati;
  • La crisi economica divora la solidarietà. La quota dei donatori crolla al 20 per cento;
  • Una nave per raggiungere le zone più isolate. Progetto trapanese per le popolazioni africane;
  • Caritas Catania, novecento famiglie rischiano di perdere la casa per sfratto;
  • La via della seta diventa della tecnologia. L'export viaggia sulle orme di Marco Polo;
  • L’utopia dell’abbondanza in Unione Sovietica. Una favola non lieta per l’insolito Spufford;
  • Buenos Aires avvolta da una nebbia profetica. Il funambolo Cortàzar supera ogni esame;
  • Ettore Randazzo presenta "Giallo d’Avola", cronaca siciliana degli anni Cinquanta;
  • L’eterna caleidoscopica vera America di Gold. “Sunnyside”, un gioiello dell’editrice Libraria;
  • Acqua, referendum tradito;
  • Letizia Battaglia, "Borsellino è un eroe che ha dato la vita per assicurarci la giustizia";
  • La fotografa palermitana e una vita trascorsa a combattere la mafia;
  • Storie di ‘uomini contro’, in un recente libro di Enzo Natta;
  • Storia dell’americano che governò Licata. I 35 giorni del Maggiore che disse no a Patton;
  • Flanery e i personaggi in cerca d’assoluzione. Le ferite non più rimarginate del Sud Africa;
  • “Un Parlamento…..per tutte le stagioni”;
  • Teatro delle crudeltà contro la crudeltà;
  • Quinta edizione per il Festival Belliniano: si svolgerà a Taormina e Catania da agosto;
  • “Il Museo tra storia e costume”. Mostra alla Galleria d’arte moderna di Palermo;
  • “Profumi d’Epoca del primo ‘900”. Gemellaggio d’arte tra il Belice e L’Aquila;
  • Daniela Dessì e Fabio Armiliato, per la prima volta insieme in "Cavalleria rusticana";
  • Nasce la “Festa dell’Opera Mediterranea”. Il via con “Mena” ispirata a I Malavoglia;
  • 7 cajas, viaggio tra le difficoltà del Paraguay;
  • Il delirio mistico di Terrence Malick;
  • Hollywood provincia di Pechino;


Emergenza casa
Anno 7 N.29 - 22 luglio 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Attilio Bolzoni, Paolo Di Paolo, Andrea Fabozzi, Melania Federico, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Antonella Lombardi, Angelo Meli, Davide Mancuso, Gaia Montagna, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Pino Scaccia, Gilda Sciortino.

  • La crisi d’identità che blocca il Pd;
  • Emergenza abitativa, l’sos dalla Sicilia. Solo 600 case popolari assegnate dal 2011;
  • Il governo cancella il contributo affitto. Situazione aggravata per le famiglie disagiate;
  • Tanti soldi, pochi Comuni sensibili. Inutilizzato un fondo di 17 milioni;
  • Bankitalia: la crisi fa aumentare i piccoli furti. Supermercati nel mirino, si scippa la spesa;
  • I disoccupati stranieri sono 385 mila. Immigrati guadagnano un terzo degli italiani;
  • Istat, povertà relativa in aumento in Italia. Sicilia, Puglia e Calabria le più indigenti;
  • Via D'Amelio, 21 anni dopo. Politici e magistrati ancora divisi;
  • Uno studio della fondazione Caponnetto stima in 15 mld il fatturato mafioso in Toscana;
  • XIX Legami di Memoria: “Questa terra diventerà bellissima”;
  • “Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali, ma parlatene”;
  • Agende rosse: sit-in e corteo a Palermo per chiedere verità sulla strage di via D’Amelio;
  • Mafia, trattativa e ricerca della verità nel ricordo di Paolo Borsellino;
  • Assolto Mori: non favorì Provenzano. Colpo al processo sulla trattativa;
  • La bocciatura dei pm mette sotto ipoteca il processo sulla trattativa tra Stato e Mafia;
  • Borsellino Quater, nuovi misteri per l’estate. Poliziotto rivela una relazione mai esaminata;
  • Crescita & Sviluppo, ecco le proposte. Consegnato il documento a Crocetta;
  • Consorzi di bonifica, tutto in alto mare a 18 anni dalla legge di riforma del settore;
  • Imprese antimafia, certificazione di qualità. In prefettura corsie preferenziali per gli appalti;
  • Assalto dei petrolieri alle coste italiane. I mari a rischio invasione di piattaforme;
  • Le Egadi si salvano dal rischio trivellazione. Ma incombono altri 10 permessi di ricerca;
  • Ircac, assegnati i premi per la legalità. Riconoscimenti per cinque cooperative;
  • «Aventino pro Berlusconi fuori dalla Carta». Lorenza Carlassare lascia i saggi di governo;
  • Adozioni, numeri in calo in Italia. Nel 2012 il 22% in meno di minori adottati;
  • Anche le spese sanitarie si pagano a rate. Boom dei prestiti per terapie e operazioni;
  • Il Kazakhstan di Nazarbaev. Il rapporto di Amnesty;
  • La persecuzione dei giornalisti kazaki. Il rimpatrio di Alma, blitz dai contorni opachi;
  • Attila József , così sognava il figlio della lavandaia;
  • Oltre duecento intimidazioni in sei mesi. Giornalisti nel mirino, appello a Napolitano;
  • Chi beve latte materno farà carriera. Studio dell’University College di Londra;
  • Palermo, apre lo sportello ascolto donna. Un aiuto per chi è vittima di soprusi;
  • Liste di attesa infinite, ticket esosi. L’odissea giornaliera del malato italiano;
  • Ljubic, i sensi di colpa più forti dell’amore. Tito Andronico e il sangue nella ex Jugoslavia;
  • Con soli pochi euro si possono aiutare i piccoli asinelli del rifugio di Biella;
  • Icam, quando il carcere diventa senza sbarre;
  • Brucia capolavori di Picasso, Monet nel forno per coprire il figlio che li aveva trafugati;
  • A Trabia il Summer Jazz Festival. Tra buona musica e workshop artistici;
  • Vincenzo Cerami, sceneggiatore e scrittore: due mestieri a confronto;
  • “Così sta cambiando il cinema italiano”;
  • Cerami, il realismo sublimato nel surreale;
  • Il Teatro Massimo per “Estate al Verdura”. Due concerti a luglio e uno a settembre;
  • Pizzo e scarsi contributi, le produzioni cinematografiche scappano dalla Sicilia;
  • Oltre 150 film al Giffoni Experience di Napoli. Il Festival dei ragazzi che piace ai grandi;


asud'europa
Progetto educativo antimafia
Donaci il 5x1000
RASSEGNA VIDEO
14 Ottobre 2017 | Commenti (0) | Parti video 16

« Video precedenti

ISCRIVITI ALLA MAILINGLIST
Nome
Cognome
Email
Codice antispam SL28A
Vuoi ricevere "asud'europa"?
 
I dati personali e l'indirizzo di posta elettronica forniti verranno trattati secondo il d.lgs. n. 196/2003 dal Codice Civile sulla tutela dei dati personali
Archivio digitale Pio La Torre
La Marcia di Pio
Memoria fotografica
Sito web realizzato da