asud'europa
Settimanale di politica, cultura ed economia

Frase esatta



La fabbrica dei falsi invalidi

Anno 7 N.39 - 21 ottobre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Ardizzone, Margherita Billeri, Dario Carnevale, Mario Centorrino, Stefano Corradino, Daniela Ciralli, Pietro David, Salvo Fallica, Antonella Filippi, Enzo Gallo, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Pier Paolo Maddalena, Davide Mancuso, Mario Pagliero, Gilda Sciortino, Simonetta Trovato, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana.

  • Presidenza Commissione antimafia: una nomina che non può tardare;
  • I medici chiudono gli occhi, i ciechi li aprono. I parassiti dello Stato costano un miliardo;
  • Truffe all’Inps, Sicilia seconda regione d’Italia. Le mani della mafia sulle invalidità false;
  • Il popolo variegato dei falsi invalidi. Da Palermo a Ragusa le truffe più clamorose;
  • Invalidità civile, per qualcuno è un affare;
  • Le pensioni alimentano il sistema economico per clientelismo, mafia, corruzione, sprechi;
  • Scilabra: così faremo pulizia nella Formazione. Revocato l’accreditamento agli enti indagati;
  • Sicilia, si allarga lo scandalo Formazione. Indagini anche a Catania e Caltanissetta;
  • Commissione Antimafia, salta intesa su Dellai. La lotta alla criminalità diventa gioco politico;
  • Le sfide nel Pd per le cariche provinciali. La lunga corsa verso il congresso;
  • Kyenge: rinegoziare le norme Ue sull’asilo. “Reato di clandestinità, demagogico per molti”;
  • Lo scrittore Santo Piazzese: «Grillo parla come la Lega e specula sulle tragedie»;
  • La Svimez e il deserto industriale del Sud. Produzione a -25% e fuga dei cervelli al Nord;
  • Cna: 20mila imprese fallite negli ultimi 5 anni. “Serve un piano straordinario per il lavoro”;
  • Sicilia: Cgil, 300mila lavoratori in nero e 1 miliardo di minor gettito Irpef;
  • Lavoro edile, continuano i licenziamenti. Sempre più forte la mobilitazione degli operai;
  • Intervento pubblico e ripresa economica. Il nodo: separare i manager dai politici;
  • Le verità di Napolitano e Grasso sulla Trattativa tra Stato e Mafia;
  • La Consulta e la riservatezza del Presidente. Il giurista: ordinanza ineccepibile;
  • “In piazza per Costituzione e nuova politica”. Rodotà: “Difficile battaglia per la legalità;
  • Parte il Progetto Educativo del Centro La Torre. Il Procuratore antimafia alla prima conferenza;
  • Professioni sotto esame;
  • Coltivare Valori, raccogliere responsabilità. Progetto Libera - Fondazione con il Sud;
  • Il Progetto Erasmus raddoppia. Dal 2014 nuove opportunità per i giovani;
  • "Lo stalking e la violenza sulle donne”. Il convegno fa tappa a Palermo;
  • “No alle carceri disumane e all’amnistia”. Petizione già a quota 50mila firme;
  • Zygmunt Bauman, ''I social media sono una via di fuga dai problemi reali'';
  • Biblioteche a domicilio, quando i libri bussano alla porta di casa;
  • «I fratelli Sacco, sfida alla mafia». Il nuovo romanzo di Camilleri;
  • Frammenti di dominazione e sottomissione, gli oscuri e controversi “Passi” di Kosinski;
  • Dopo le scosse del 1906 Ustica fu evacuata. In mostra la minaccia dei vulcani sulle isole;
  • Ignorato lo scienziato Antonino Sciascia. Cartello di protesta anonimo a Canicattì;
  • “Censura Eco e Memoria, Tableau Vivant”. Performance teatrale di Francesca Vaccaro;
  • Alla Guilla teatro vuol dire anche solidarietà. Invece del biglietto alimenti per i poveri;
  • Gli studenti del Centro di cinematografia. Raccontano Palermo in cinque «corti»;
  • Il Festival di Roma guarda a Toronto. Tre gli italiani: Locatelli, Lombardo, Fasulo;
  • Il biennio “muto” di Luigi Pirandello;

Strage umanitaria

Anno 7 N.38 - 14 ottobre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Atanasio, Teresa Cannarozzo, Dario Carnevale, Dario Cirrincione, Giacomo Di Girolamo, Melania Federico, Pietro Garibaldi, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Diego Lana, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Gerardo Marrone, Gaia Montagna, Michele Pellizzari, Pasquale Petix, Naomi Petta, Luca Pisapia, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Maria Tuzzo, Marco Zatterin.

  • Il buonsenso che manca a Crocetta e al Pd;
  • Un nuovo naufragio sul Canale di SIcilia. La strage comunitaria sfiora quota 400;
  • Naufragio: Letta e Barroso contestati. Presidente Ue, non ci gireremo da altra parte;
  • 210 mln di euro per emergenza e cambia asilo. 20 milioni in più per minori non accompagnati;
  • Stranieri che se ne vanno: 87 milioni di € in meno nelle casse dello Stato;
  • Sono il 10,1% degli occupati, dichiarano 43,6 miliardi di € e pagano 6,5 miliardi di € di Irpef;
  • Come leggere le statistiche sulla disoccupazione giovanile;
  • Viviane Reding, Commissario Giustizia Ue: “Serve Europa più forte e vicina ai cittadini”;
  • Consorzi bonifica, continuano gli sprechi. E in Sicilia il 42% dei terreni non è irrigato;
  • Dai ciabattini ai tornitori e gli ombrellai. Scompaiono le botteghe artigiane;
  • Crocetta - Pd, continua la tensione. La pace rimane una chimera;
  • Confronto governo regionale parti sociali. Cisl, Bernava: “Discusso delle priorità”;
  • Le disfunzioni della democrazia in una economia globalizzata;
  • Immobilismo, instabilità, demagogia. Sintomi del malessere della politica;
  • In Italia la corruzione pesa 60 miliardi. Rapporto Ue: truccato un appalto su dieci;
  • Negli ultimi vent'anni in Europa e Usa droga più pura e a prezzi dimezzati;
  • Riina è ancora il «capo dei capi». Si temono attentati a Di Matteo e Lari;
  • Tolti 38 mln ai gregari di Messina Denaro. Lo Stato risarcisce anche gli eredi di un boss;
  • Strage di Capaci, in scena due insospettabili. Indagati ex poliziotto e segretaria di Gladio;
  • Al via il Progetto Educativo Antimafia. Martedì conferenza col procuratore Roberti;
  • Femminicidio, ecco la legge contro gli stalker. Dalle donne ok ma no a misure di emergenza;
  • Una donna viola il tempio del credito Usa. Janet Yellen alla Fed: incentivare la ripresa;
  • Calano i prestiti a imprese e famiglie. Allarme dei Dottori Commercialisti di Ragusa;
  • Partecipazione attiva e legalità democratica. La Borsellino incontra le associazioni nissene;
  • Italiani, popolo di incompetenti;
  • I risultati della prima indagine Piaac dell’Ocse sulle competenze dei cittadini di 24 paesi;
  • Città, eventi e protagonisti nella Catania del miracolo economico;
  • Le grandi battaglie e i grandi protagonisti per il problema “Casa diritto di tutti”;
  • La nostra unione civile ovvero questo Matrimonio non si può celebrare;
  • Il racconto di Giuseppe Atanasio: la prima unione civile registrata a Palermo;
  • A 61 anni dal primo digiuno per i diritti. A Trappeto si ricorda Danilo Dolci;
  • Nino Amadore racconta "I sovversivi". Storie di “rivoluzionari” perchè fanno il bene;
  • Le 10 fotografie che hanno cambiato il Mondo;
  • La rivista americana Life racconta cento anni di storia con le immagini;
  • Anatomia dei sentimenti firmata Durastanti. Lo sguardo è americano, la sensibilità italiana;
  • Alice Munro, maestra del narrar breve. Primo Nobel Letteratura al racconto;
  • “La forza delle donne. Oltre mafia e violenza”. Quattro giorni di incontri ai Cantieri della Zisa;
  • Las Acacias, delicato “on the road” alla scoperta dei sentimenti;

Cimitero Nostrum

Anno 7 N.37 - 7 ottobre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Giuseppe Ardizzone, Dario Carnevale, Rosalina Ciardullo, Marcello Esposito, Melania Federico, Roberto Galullo, Franco Garufi, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Marco Onado, Naomi Petta, Giorgio Santilli, Pasquale Scimeca, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Simonetta Trovato, Maria Tuzzo.

  • La necessaria politica dell’accoglienza;
  • Più di un morto al giorno nei nostri mari. La strage senza fine nel Mediterraneo;
  • Oltre 6000 i morti negli ultimi vent’anni. Il 2011 l’anno peggiore con 1800 vittime;
  • “Politiche europeee per profughi e asilo”. L’appello di Napolitano contro le morti in mare;
  • Immigrazione: un dramma che deve interessare la politica;
  • Totalmente inascoltate dal Governo Crocetta le proposte di legge sull’emergenza migranti;
  • La regia delle 'ndrine sui flussi dei clandestini;
  • Fame e guerre, la fuga disperata dall’Africa. In migliaia vendono tutto per scappare via;
  • Giusto profitto e benessere diffuso. AvolaLab, scuola di economia civile;
  • Ripartire dalle città: Accorinti e Orlando a confronto;
  • La crisi del Paese reale e le amnesie della politica;
  • E tempo di cominciare una terapia adeguata per l’Italia prima che la malattia degeneri;
  • Report Cna sullo stato di salute delle imprese. “In 5 anni perso oltre l’11% del Pil in Sicilia”;
  • Sicilia, via libera dell’assessorato al lavoro per il Catalogo dell’offerta di apprendistato;
  • La calma apparente della politica regionale;
  • Olio extravergine d'oliva di Sicilia. L'Unione europea riconosce l'Igp;
  • I costruttori scovano progetti pronti: in Sicilia dieci miliardi da spendere;
  • Situazione occupazionale e sociale dell’UE: fragilità della ripresa e divario persistente;
  • Niente cantieri edili con i nuovi fondi europei. Grandi opere escluse dai 56 miliardi in arrivo;
  • Elezioni europee 2014, campagna di informazione del Parlamento Europeo;
  • Un esercito di 25.000 lavoratori precari. Dalla Regione spesa annua di 300 milioni;
  • A Enna precario un lavoratore pubblico su tre. A Capo d’Orlando e Castelvetrano il 70%;
  • La crisi colpisce anche i condomini in aumento il tasso di morosità;
  • Aeroporto di Comiso: ottimo avvio. Ventimila passeggeri nei primi due mesi;
  • Messineo: "Sul fronte droga ritorno in grande stile dei boss";
  • Quando il gioco si fa duro;
  • Le priorità del prossimo congresso Pd;
  • Una rifondazione organizzativa del partito;
  • Telecom, una triste storia di capitalismo italiano;
  • Le tappe di una storia in cui sono condensati tutti i vizi dell’impresa privata italiano;
  • I fatti di oggi sono la conseguenza di quattro passaggi chiave avvenuti tra il 1997 e il 2007;
  • Così le banche vaticane macinano utili su utili. Lo Ior apre le porte ai bilanci dopo 125 anni;
  • Città, eventi e architettura nella Catania del miracolo economico;
  • Un periodo “esplosivo” di energie, di grandi trasformazioni urbane e territoriali;
  • Hornby, la fine di un amore e il peggio di noi. Ma l’ultimo racconto è davvero troppo breve;
  • “Le vie dei tesori”, con 1 euro a Palermo un viaggio tra mostre, incontri ed eventi;
  • Giancarlo De Cataldo, "Il borghese di oggi si atteggia e posa come un bandito";
  • Guttuso scrittore, Sheaffer d’oro e sigarette. Un libro raccoglie gli scritti del grande pittore;
  • Mostra itinerante di Robert Capa. A 70 anni dallo sbarco in Sicilia;
  • Cinquanta scatti nelle viscere di Parigi. Mostra della “palermitana” Selen De Condat;
  • Il sesso forte: stop al femminicidio. Gli psicologi ci mettono la faccia. E non solo…;
  • La maratona che si corre con gli occhi. Viaggio col Fai nelle meraviglie di Sicilia;
  • Una donna sul podio del Teatro Massimo: l'inglese Julia Jones alla stagione concertistica;
  • Così si combatte la mafia nel cinema;
  • “The spirit of ’45” di Ken Loach: un’emozione ed un progetto;
  • Arbitri corrotti, donne ostinate raccordi anulari e morti universitarie;

La mafia e il Dragone

Anno 7 N.36 - 30 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Mariano Bella, Daniele Billitteri, Dario Carnevale, Stefano Castriota, Salvo Fallica, Melania Federico, Antonella Filippi, Andrea Galli, Enzo Gallo, Franco Garufi, Michele Giuliano, Cesare Giuzzi, Massimo Gramellini, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Paolo Mauri, Gaia Montagna, Alessandro Pavan, Dino Pesole, Stefania Profeti, Gilda Sciortino, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana.

  • Il Berlusconi che fa saltare i tavoli;
  • Prostituzione, contraffazione, lavoro nero. Le attività illecite della mafia cinese in Italia;
  • Pubblicata la relazione semestrale della Dia. Preoccupa il “silenzio” da parte di Cosa nostra;
  • “Scambio di uomini” tra i vari clan mafiosi. Continua l’internazionalizzazione degli affari;
  • Viene dal Sud del mondo la nuova minaccia. Cresce l’influenza della mafia africana;
  • La Dia confisca un’altra cassaforte della mafia. Sottratti 700 milioni al “re dei supermercati;
  • La forza del nome Mangano per intimidire. Così la figlia dello stalliere di Arcore dominava;
  • Processo Trattativa, in aula a sopresa Ingroia. Il pm Di Matteo insiste: deponga Napolitano;
  • Canicattì, concluse le due settimane di incontri e convegni in memoria di Livatino;
  • “Livatino, un esempio di riscatto per tutta la Sicilia e l’Italia”;
  • Calcio ed allegria allo stadio Barbera per ricordare i giudici Terranova e Saetta;
  • Magistrati, giornalisti e politici uniti in una mattinata di sport e memoria;
  • In 4 anni in Italia 280 nuove droghe. L’allarme smart drug corre sul web;
  • Cinquanta droghe per stupri e raggiri. Più di ottanta casi in un anno;
  • Marjuana a chilometro zero in Aspromonte. Ecco perché le cosche sono tornate alla terra;
  • Tra nascondigli naturali e bunker sotterranei. Così i boss calabresi coltivano droga;
  • Cronaca di un divorzio annunciato;
  • Si consuma la resa dei conti tra il Governatore e il Pd siciliano;
  • Crocetta e il Pd mi hanno basito;
  • La crisi colpisce anche le imprese storiche. Chiude dopo 35 anni la Bronte Jeans;
  • Protesta dei sindaci siciliani per le sforbiciate agli Enti Locali;
  • No Muos in corteo a Palermo. Cori contro il presidente Crocetta;
  • Alle stelle i prezzi degli alimenti. Rincari record per il latte fresco;
  • Il Misery Index per leggere il disagio sociale;
  • Venticinque anni di coesione: criticità e prospettive dei fondi strutturali in Sicilia;
  • Gli interventi realizzati sono poco lineari. Pagamenti accumulati negli ultimi due anni;
  • La Corte dei conti denuncia: controlli su appena l’11% della spesa;
  • Urge un cambio di rotta per i fondi 2014-2020. Più coordinamento politico e meno sprechi;
  • Il Paese senza Scilipoten;
  • Quattro fondazioni lanciano un bando per dare opportunità di lavoro ai giovani;
  • Indagine sul mega debito pubblico italiano. Da 15 anni molti colpevoli e nessun eroe;
  • Non è un paese per rifugiati;
  • Un aquilone per far volare la ricerca. Raccolta fondi contro l’Atrofia muscolare;
  • Sicilia, patria di inventori e di creativi;
  • I misteri di Isabel, monella allegra. L'ultimo racconto di Antonio Tabucchi;
  • Daniel Pennac a Pordenonelegge "La lettura è piacere, godimento, sorpresa";
  • Gli artisti dello sfincione venduto sui lapini. Il principe dei cibi di strada è a Palermo;
  • Il vagabondo con la pistola che bacia il pane;
  • Lup, i mutamenti dell’economia e della società al centro di un corso di formazione politica;
  • Teatro Massimo, dopo i successi recenti torna sul podio l'israeliano Omer Meir Wellber;
  • Al via tra Sambuca e Menfi “Terre di cunti”. Dai Radiodervish alla compagnia del Suk;
  • La grande bellezza di correre per l’Oscar;
  • Il SalinaDocFest a una giovane regista ligure;
  • Maestri di cinema e arti marziali e il ritorno allegro dei Puffi;

Dolci evasioni

Anno 7 N.35 - 23 settembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Agar Brugiavini, Carlo Canepa, Dario Carnevale, Giuseppe Casarrubea, Mario Josè Cereghino, Melania Federico, Antonella Filippi, Pietro Franzone, Enzo Gallo, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Emanuele Imperiali, Luca Insalaco, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Giuseppe Martorana, Gaia Montagna, Matteo Motterlini, Gilberto Muraro, Aldo Penna, Naomi Petta, Romano Prodi, Lucia Sandonato, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Walter Tortorella, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana, Pietro Vento.

  • L’attualità del sacrificio di Saetta e Livatino;
  • Dal miele ai violini, dai presepi al formaggio. Quando il carcere diventa luogo di lavoro;
  • Il reinserimento sociale passa dalla “fatica”. Da Enna a Siracusa, i penitenziari laboriosi;
  • In un catalogo del Ministero della Giustizia. Tutti i prodotti italiani “made in carcere”;
  • L’allarme di Lari: «Antimafia dei fatti delegittimata da poteri occulti»;
  • Il business della criminalità organizzata resta ancora una «cosa» meridionale;
  • A 23 anni dal suo assassinio Canicattì ricorda il Giudice Livatino;
  • Una messa e incontri con le scuole in memoria del “Giudice ragazzino”;
  • Mafia, il pm: condannare Raffaele Lombardo. La Corte dei conti indaga su decine di nomine;
  • Allarme Cgil: Sicilia terra di giovani Neet. In oltre 400mila non lavorano nè studiano;
  • La Sicilia non è un paese per giovani;
  • “Così faremo della Cisl l’hub della società”. Confronto tra Bonanni e i segretari regionali;
  • Borsellino con Landini e Cofferati: “Ripartiamo dalla Costituzione e dal basso”;
  • Formazione: sportelli multifunzionali ancora sospesi tra soppressione e rilancio;
  • Molto da rifare per i fondi strutturali;
  • La distribuzione delle risorse risponde a logiche contingenti che a una strategia;
  • Utilizzo più efficace dei fondi europei. Nasce un Tavolo permanente alla Regione;
  • Taser, un surrogato per l’Imu;
  • Comiso, la Corte dei Conti Europea indaga sull’utilizzo dei Fondi Ue per l'aeroporto;
  • Milo e dintorni: costi, condizioni e chiusure dei centri di identificazione e di espulsione;
  • Diritto al futuro per i minori in fuga;
  • Demopolis: prosegue l’alternanza Pd e Pdl. Influiscono Renzi, Berlusconi, legge elettorale;
  • “La Politica della confusione e la confusione nella Politica”;
  • L’arte del messaggio mediatico supera il contenuto della proposta politica;
  • La multa con lo sconto, un comportamento da italiani;
  • Come le scienze comportamentali possono aiutare le scelte delle politiche pubbliche;
  • Rapporto Eurispes: da rifiuti a risorse. Il futuro della gestione delle plastiche;
  • Un pezzo di Italia nel giardino di casa. Legambiente denuncia commercio di paesaggi;
  • Continua il viaggio nell'Italia del “miracolo economico”;
  • Architettura e città italiane dal secondo dopoguerra al boom edilizio;
  • Luciana Savagnone guida la Corte dei Conti. Prima donna alla sezione Giurisdizionale;
  • Ma c’è ancora poco «rosa» nella pubblica amministrazione isolana;
  • Cgil e Fiom chiedono al sindaco di Palemo di intitolare a Orcel la piazza del Cantiere;
  • No Muos, manifestazione nazionale a Palermo sabato 28 settembre;
  • Chi cucina troppo e chi lascia scadere i cibi. Ad accomunare le regioni italiane è lo spreco;
  • Studiare subito e pagare dopo;
  • Dello sbarco sapevamo il giorno e l’ora. In un libro i segreti degli Alleati in Sicilia;
  • L’Operazione Husky del luglio 1943 anticipata ai comandi italiani;
  • Le divisioni interne ai servizi segreti Usa per l’utilizzo di mafiosi ed ex fascisti “riciclati”;
  • La top ten delle favole più amate al mondo;
  • Approda a Catania la mostra della scultrice americana Louise Nevelson;
  • Un volume di Aldo Bernardini sulle case cinematografiche del muto;
  • Sorrentino, Andò, Golino, Gassman. L’Italia lancia sette candidature all’Oscar;
  • La politica al cinema dopo decenni di silenzio. Andò vince l’Efebo d’oro con “Viva la Libertà”;