asud'europa
Settimanale di politica, cultura ed economia

Frase esatta



La rinascita possibile

Anno 8 N.1 - 6 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Nino Amadore, Totò Benfante, Salvo Fallica, Piero Formica, Franco Garufi, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Antonio La Spina, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gaia Montagna, Rosangela Spina, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo.

  • Una fitta agenda politica senza Sud e mafia;
  • Il Mezzogiorno resta in apnea;
  • Così la Sicilia non perderà i fondi Ue;
  • La Sicilia ce l'ha fatta a superare il budget. Restano a rischio disimpegno sette miliardi;
  • Aziende in crisi, al Ministero 159 vertenze;
  • Il 2014 parte incerto per 120mila lavoratori;
  • Italia sempre più vecchia, senza figli e lavoro. Fiaccati dalla crisi, in 73.000 nelle baracche;
  • Salari in picchiata, peggio che venti anni fa. Un milione di nuovi disoccupati in 4 anni;
  • Cisl: il 2013 anno di tracollo per la Sicilia “Governo disastroso, politica fallimentare”;
  • L’agricoltura è fuori moda nell’Isola. Il settore dominato dagli “anziani”;
  • Colf e badanti: in Sicilia uno su due lavora in nero;
  • Sondaggio dell’Istituto Demopolis. Le “previsioni politiche” 2014 degli italiani;
  • Economia collaborativa contro la depressione;
  • L’associazionismo antimafia preso sul serio;
  • I potentati locali e il mancato ruolo dei partiti;
  • Il ritardo nella riforma degli enti locali ha complicato il rapporto tra Stato e regioni;
  • “Se’ nùmmari” in bilico fra tragedia e mito. A Trecastagni debutta lo spettacolo di Rizzo;
  • Pirrotta: “Due voci di dolore da lontano”. Rizzo: “Orazio e Anna nella spirale del delirio”;
  • 1914-2014: cento anni da Grande guerra e rivoluzione futurista, confronto possibile?;
  • È morto monsignor Vincenzo Noto. Sacerdote vicino agli ultimi del mondo;
  • Le mille forme dell’eros e il sesso-destino. Enciclopedico Schmitt, tra piazza e pappagalli;
  • “E’ passato il generale Patton… e non solo”. Presentato a Serradifalco il libro di Petix;
  • Saggio a doppia firma di Camilleri e De Mauro: Così la nostra lingua cambia e ci cambia;
  • Gli artisti occupano i capannoni della Fiera. Palermo: nasce Teatro Mediterraneo Occupato;
  • Natura morta, biciclette e ghiaccio;

Anonymous con la coppola

Anno 7 N.48 - 23 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Ardizzone, Barbara Bisazza, Attilio Bolzoni, Valeria Bonanno, Dario Carnevale, Giuseppe De Simone, Ambra Drago, Alida Federico, Melania Federico, Enzo Gallo, Franco Garufi, Michele Giuliano, Tano Gullo, Fadi Hassan, Francesco La Licata, Franco La Magna, Antonio La Spina, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gabriello Montemagno, Renzo Orsi, Gianmarco I.P. Ottaviano, Francesca Paci, Aldo Penna, Naomi Petta, Davide Raggi, Ugo Saitta, Gilda Sciortino, Greta Sclanich, Giusi Spica, Francesca Torino, Maria Tuzzo.

  • Se il governo antimafia chiude i centri antimafia;
  • Il business della sicurezza globale, 100 miliardi. Basso allarme, e le aziende investono poco;
  • In Italia non esistono dati ufficiali sui danni economici da incidenti informatici;
  • Le frodi creditizie non sentono la crisi: Sicilia, 1.250 casi nel primo semestre 2013;
  • Tra le province guida Palermo con 387 casi. Sempre più colpiti gli under 30;
  • La rete dei bulli che colpisce i più fragili;
  • Da Adusbef e Federconsumatori patrocinio gratuito ai minori;
  • Vendite online oltre quota 11 miliardi;
  • eBay: comprare in Rete con i soldi della Rete;
  • Da informatici a milionari, storia di due italiani tra i maggiori produttori di «criptomoneta»;
  • Giochi e finanza: fenomeno Bitcoin. Tra vincite offshore e rischio riciclaggio;
  • La mafia maldestra, così cambia il pizzo;
  • Roberti allontana la paura delle stragi: “Cosa nostra non ha la forza di venti anni fa”;
  • Dia: guerra all’economia illegale. Nel 2013 confische per 2,8 miliardi;
  • Un sito per battere l'omertà. MafiaLeaks: nasce il portale antimafia;
  • La Sicilia patria dei ladri d'identità;
  • Di Matteo: “Mi chiedo se ne valga la pena ma le minacce mafiose non mi fermeranno”;
  • Palermo scende in piazza per esprimere solidarietà e chiedere protezione per Di Matteo;
  • Così l’Italia ha disimparato a produrre;
  • La cattiva allocazione delle risorse il male del mercato del lavoro italiano;
  • Matteo, il Re senza scettro;
  • Un silenzio da spezzare;
  • Pd, torna di moda il “modello Ichino”. Niente articolo 18 per i neo-assunti;
  • Legge Elettorale in un sondaggio Demopolis: Gli italiani vogliono un sistema maggioritario;
  • Una banca dati sui vitigni autoctoni. Parte il progetto di tracciabilità genetica;
  • Progetto Faro, quadro dei fabbisogni formativi della regione Siciliana;
  • L’impresa produce valore;
  • La sinergia Impresa-Comunità-Stato. Circolo virtuoso per lo sviluppo del paese;
  • L’Italia che soffre;
  • Coldiretti, in Italia la povertà alimentare è cresciuta in un anno del 35%;
  • Ridurre le tasse si deve;
  • È necessario affiancare alla diminuzione delle aliquote una lotta all’evasione;
  • Tre anni fa iniziava la rivolta in Tunisia. Ecco cosa resta delle “Primavere arabe”;
  • Il 17 dicembre 2011 Bouazizi si dà fuoco: è la rivoluzione che infiamma il Medio Oriente;
  • Giudice di pace europeo, all’Ars un ddl. Borse di studio per le tesi sull’argomento;
  • Cooperazione e fiducia tra imprese per uscire dalla crisi;
  • Cinquecento giovani per la cultura. Bando del Ministero dei beni culturali;
  • “È passato il generale Patton … e non solo”;
  • Canicattì, alla Badia inaugurato Polo museale e centro Legalità dedicato a Saetta e Livatino;
  • Mazara del Vallo, Fondazione San Vito Onlus il prefetto di Trapani a pranzo con i migranti;
  • “Il Babbio”: quando Palermo rideva;
  • Memorie minime di cose forse poco essenziali. Perec cerca curiosità e complicità nei lettori;
  • L'omicidio di Giuseppe Fava trent'anni dopo. Una docufiction rievoca l'epopea de I Siciliani;
  • VeganMed Fest, festival euromediterraneo per le “pratiche felici per cambiare il Pianeta”;
  • La Sicilia nel cinema di Ugo Saitta al Centro Sperimentale di Cinematografia;
  • Lo “schifo” di Pirandello per il cinema;

Usurati dalla crisi

Anno 7 N.47 - 16 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Ardizzone, Magda Bianco, Valeria Bonanno, Marco Calabrò, Micaela Cappellini, Dario Carnevale, Mario Centorrino, Pietro David, Ambra Drago, Salvo Fallica, Alida Federico, Melania Federico, Stefano Firpo, Roberto Galullo, Enzo Gallo, Umberto Ginestra, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Francesca Lotti, Davide Mancuso, Antonio Mazzeo, Naomi Petta, Gilda Sciortino, Richard Stengel, Maria Tuzzo, Roberta Zizza.

  • Se si tornano a bruciare i libri in piazza;
  • Le "White list" non piacciono agli appaltatori. Aumentano le imprese col rating di legalità;
  • Estorsioni e usura: le vittime non più sole;
  • Stato, mondo imprenditoriale e Associazioni a sostegno di chi ha saputo dire “no”;
  • Se i «Compro oro» attirano le mafie;
  • Un fatturato complessivo da 12 miliardi che fa gola anche alla criminalità straniera;
  • Lavoro, lettera aperta del comitato ispettori sulle criticità del profilo professionale;
  • Imprese, in Sicilia calo vertiginoso dell’artigianato nell’ultimo triennio;
  • Finanziamento all’impresa: cosa propone il Governo;
  • Indirizzare verso l’impiego produttivo parte del risparmio nazionale;
  • Brusca: la strage di Capaci accelerata per influire sulla trattativa con lo Stato;
  • Fondo Micciulla assegnato agli scout. Bene confiscato alla mafia restituito alla città;
  • Sondaggio dell’Istituto Demopolis: la sfida della nuova Segreteria di Renzi;
  • Il Pd aumenterà i propri consensi: ne sono convinti i due terzi degli elettori;
  • Un nuovo corso per il Pd e per l’Italia;
  • Renzi trionfa anche in Sicilia con il 59,1%. Ecco gli eletti all’assemblea nazionale Pd;
  • Ludopatia, la febbre del gioco d’azzardo. Una dipendenza in crescita anche in Sicilia;
  • Cisl: “Tagliare tasse e sprechi per rilanciare lo sviluppo della Sicilia”;
  • Il ruolo delle mafie negli sbarchi di immigrati;
  • La ‘ndrangheta sembra avere un ruolo chiaro negli arrivi, Cosa Nostra appare più defilata;
  • Save the Children: “L’Italia SottoSopra”. Quarto Atlante dell’Infanzia (a rischio);
  • Un milione di minori vive in povertà assoluta. In Sicilia un bambino su 5 in crisi economica;
  • Il dramma senza fine dei minori rifugiati;
  • Letta la chiama abolizione del finanziamento ma i partiti continueranno a incassare i soldi;
  • Fondi europei: 117 miliardi per 2014-2020. Oltre 22 miliardi a Sicilia e Mezzogiorno;
  • Test a Trapani Birgi dei nuovi droni squalo;
  • Donne nell’economia: perché la crescita sia inarrestabile;
  • Vanno rimosse le radici profonde dei divari. Altrimenti, il processo sarà molto lungo;
  • Pubblicata la guida di Erasmus+ 2014. Finanziamenti per 1 mld e 800 milioni di euro;
  • Svizzera-Cina, accordo con vista sull’Europa;
  • Torna “Rock10eLode - School bands contest”. Rassegna musicale dedicata ai giovani artisti;
  • “Difendiamo la Vucciria”, a Natale. Addiopizzo ridà vita al quartiere di Palermo;
  • “In bella mostra, ricordando Franco e Ciccio”. A Roma rivive il mito del duo comico;
  • Un anno da passare con gli animali. Calendario solidale con gli amici dell’uomo;
  • Brancaccio, due giorni dedicati a Danilo Dolci. Dibattiti e incontri organizzati dagli studenti;
  • Nelson Mandela, l'aristocratico ferito. Ripudiò Gandhi per sposare la lotta armata;
  • "Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza", la nuova favola di Sepùlveda;
  • In crisi ed errante, è l’ebreo di Curt Leviant. Le tentazioni senza tempo direbbe Nachman;
  • Pio La Torre, Cesare Terranova e la Relazione di minoranza del 1976;
  • Dalla Relazione lezioni sempre attuali per un’effettiva e efficace strategia antimafia;
  • La relazione di minoranza di La Torre riletta con gli occhi di un giovane storico;
  • Musica e cultura letteraria all’Auditorium Rai;
  • Rassegna di concerti a Palazzo Alliata. Si parte con l'esibizione di Giovanni Sollima;
  • “Lo Schiaccianoci” di Cajkovskij. Grande classico per il Natale del Massimo;
  • Il Jazz e Arbore ripartono da Palermo;
  • Desidere, suicidi, tacchini, divorzi e il niente del Sud;

Frode alimentare

Anno 7 N.46 - 9 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Giuseppe Ardizzone, Valeria Bonanno, Augusto Cavadi, Daniela Ciralli, Filippo Maria D’Arcangelo, Ambra Drago, Salvo Fallica, Alida Federico, Melania Federico, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Gaia Montagna, Angela Morgante, Filippo Passantino, Aldo Penna, Naomi Petta, Federico Pontoni, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Alma Torretta, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana, Pietro Vento.

  • I pericoli del mercato alimentare globale;
  • Agromafie, le mani della criminalità su alimentazione, ambiente e territorio;
  • Un giro d’affari da 14 miliardi di euro. Falsi alimentari e controllo del mercato;
  • L’infiltrazione si fa sempre più profonda. Ora le mafie entrano nelle industrie;
  • Fotovoltaico, minacce ai coltivatori per entrare in possesso dei terreni;
  • Natale a tavola nel segno dell’antimafia. Libera Terra lancia i cesti della legalità;
  • Confagricoltura: difendere l’Olio d’oliva. Prodotto d’eccellenza della Sicilia;
  • Dalla Spagna oltre 270mila tonnellate di olio. E sulla produzione pesa il fattore siccità;
  • “Una risposta dallo Stato in tempi veloci”. Il grido dei lavoratori delle aziende confiscate;
  • Premio internazionale “Beato Pino Puglisi”. Riconoscimenti a Lampedusa e profughi;
  • Confische alla mafia ad un bivio;
  • Lotta a Cosa nostra una questione europea. A Bruxelles ricordo di Falcone e Borsellino;
  • Semplificazioni per imprese e cittadini. La misurazione nazionale nel settore edilizio;
  • Il narcotraffico fattura 300 miliardi di dollari. In Italia vale il due per cento del Pil nazionale;
  • L’impatto della corruzione nel sistema politico, amministrativo, istituzionale italiano;
  • Rapporto Transparency International 2013. Italia al 69° posto al mondo per trasparenza;
  • Il Pd porta quasi 3 milioni di cittadini ai gazebo. Renzi stravince, Prodi lo sostiene: top inciuci;
  • Sconfitta netta di Cuperlo, sinistra sotto shock. Matteo vince anche in Sicilia, soddisfatto Lupo;
  • Demopolis: Il PD resta primo partito, ma Centro Destra avanti di tre punti;
  • Demopolis: per il 71% degli italiani la decadenza non fermerà Berlusconi;
  • La beata ignoranza degli italiani sugli incentivi alle rinnovabili;
  • La componente A3 permette di risparmiare. Ma gli italiani, specie i giovani, ne sanno poco;
  • La Sicilia abbraccia la Green economy. Serve normativa che regoli settore energetico;
  • Formazione Professionale, varati i corsi. Uno su tre è per estetisti e parrucchieri;
  • Guerra alla povertà: l’unica da combattere;
  • Pensioni, la crisi morde il potere d’acquisto. Bruxelles lancia l’allarme: anziani in pericolo;
  • Prevenzione contro gli infortuni in azienda. L’Inail: gli incidenti sono in calo in Sicilia;
  • Un esercito silenzio e laborioso. Identikit dell’imprenditoria cinese;
  • Allarme dell’Osservatorio Federconsumatori. A Natale si prevedono consumi negativi;
  • “Al di la del muro”, i sogni e le paure dei carcerati di Enna in un cortometraggio;
  • Una festa per i bambini dell’Ospedale Cervello. Giochi, allegria e doni per i piccoli pazienti;
  • Undici nuove rotte da Catania e da Comiso per collegare nord Italia e Europa occidentale;
  • A rischio la nazionalità dei risparmi italiani;
  • Problemi e vantaggi della rivalutazione delle quote della Banca d’Italia;
  • Il miglior regalo di Natale possibile è quello che dona un sorriso e un aiuto;
  • Dai bambini dell’Africa agli animali. Tutte le possibilità per un Natale solidale;
  • Dai media al turismo religioso. Ecco la “rivoluzione Bergoglio”;
  • Gianrico Carofiglio e l'Italia di oggi. «Un paese manipolato per anni»;
  • Torna lo Zio, una calamita per i traditori. Piedimonte non cade nei tranelli dei sequel;
  • Soli davanti a web e tv, studiano poco. Ecco i nativi digitali fotografati dal Moige;
  • Dalla storia all'attualità nell'area metropolitana di Catania;
  • Seconda parte del viaggio nell’architettura e nei monumenti della città etnea;
  • Don Comiso Scordato e “la Chiesa di tutti”. In un libro le esperienze ecclesiali di frontiera;
  • “Extra, artisti uniti per Lampedusa”. Al PalaEmpedocle divertimento e solidarietà;
  • Dalla Sicilia la tragedia di Marcinelle rivive nella miniera che inghiotti gli operai;
  • “C’era una volta in Sicilia”: I cinquant’anni del Gattopardo;
  • Ecco “La Buca” il nuovo film di Ciprì. Intanto “Terramatta” va in Australia;
  • Al Torino Film Festival premio Fipresci al canadese “Le démantèlement”;

Le fabbriche di disoccupati

Anno 7 N.45 - 2 dicembre 2013

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Isabella Albanese, Massimo Arnone, Valerio Bassan, Dario Carnevale, Giovanni Criscione, Daniela Del Boca, Sofia Di Giuseppe, Alida Federico, Melania Federico, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Claudio Lucifora, Davide Mancuso, Anna Meldolesi, Gaia Montagna, Ferdinando Ofria, Roberto Perotti, Naomi Petta, Paola Profeta, Chiara Saraceno, Gilda Sciortino, Marta Serafino, Rosangela Spina, Maria Tuzzo, Pietro Vento.

  • Il Meridione ago della bilancia della ripresa economica del Paese;
  • Diritto allo studio e stop alla precarietà. Studenti in rivolta, scuole occupate;
  • In Sicilia dispersione scolastica al 30%. Dossier Cgil sullo stato delle scuole dell’Isola;
  • Istituti a pezzi, formazione inefficace. I nodi da sciogliere nell’istruzione siciliana;
  • Lettera degli studenti al ministro Carrozza. Dieci domande per invertire la marcia;
  • Il Miur: “Dal governo provvedimenti volti allo sviluppo del sistema scolastico”;
  • L’Istat lancia dati allarmanti sulla disoccupazione giovanile in Italia;
  • Report Sud: in 6 anni il Pil è sceso del 12%. E Diste lancia l’allarme lavoro in Sicilia;
  • Conto alla rovescia per le primarie Pd;
  • Assemblea Nazionale, ecco i candidati siciliani nelle tre liste in corsa per le primarie;
  • Sondaggio Demopolis: l’opinione degli elettori. I giudizi sul confronto tv sulle Primarie PD;
  • Nelle Regioni la politica costa 1 miliardo;
  • Come cambia il consenso nell’Isola. Demopolis: il voto dei siciliani per le Politiche;
  • Tante proposte per il reddito minimo: ecco le differenze di vedute dei partiti;
  • La prevenzione degli infortuni sul lavoro non premia più;
  • La legge di stabilità cancella gli incentivi per le imprese più impegnate nella sicurezza;
  • Le mafie nel mirino dell’Europa. Convegno alla Dia di Palermo;
  • Rosy Bindi: “Sulla mafia e i beni confiscati lavoro comune tra istituzioni e associazioni”;
  • Criminalità e rischiosità dei crediti: un’analisi per le banche di credito cooperativo;
  • Incidenti stradali, piaga che si può prevenire. In Sicilia oltre 13 mila all’anno, 36 al giorno;
  • Parte la corsa alla nuova programmazione Ue. Pmi: per la Sicilia disponibili 6 miliardi di euro;
  • Qualità della vita: Trento al top, Napoli ultima. Vanno meglio Milano, Roma, Bologna, Firenze;
  • A Palermo si vive male, lo dimostrano nuovi indicatori sociali;
  • Ue, aiuto ai paesi in via di sviluppo un vantaggio per il 69% dei cittadini europei;
  • Le quote di genere due anni dopo;
  • Dalla storia all'attualità nell'area metropolitana di Catania;
  • Come l’architettura e i monumenti raccontano la storia della città etnea;
  • Tradire conviene al traditore. Ma collaborare conviene a tutti;
  • Sms solidale per combattere l’Aids. Una donazione di 2 euro al 45505;
  • Daisaku Ikeda, storia di un uomo che ha guardato il futuro;
  • La gioiosa macchina di Occhetto;
  • Lavoro: “Rapporto sulla sussidarietà”. Così i neo laureati creano le relazioni sociali;
  • I bibliotecari più stravaganti del grande e piccolo schermo;
  • “Bocca di Lupa”, un film da sfogliare;
  • Gutenberg il Geek, così Jeff Jarvis racconta il primo imprenditore tecnologico della storia;
  • Pio La Torre e l’antimafia dei comunisti. In un libro la relazione di minoranza del 1976;
  • Una golem, un genio, una magica New York. Se lo scontro di civiltà si risolve in… amore;
  • Change.org, il sito delle grandi battaglie civili. Creato da un’ex maestra per cambiar il mondo;
  • Arriva nelle sale “31 gradi kelvin”. Storie di quotidiana sopravvivenza;
  • Acciaio, “una cosa fuori dal comune”;
  • «La mafia uccide solo d’estate», lo sguardo di un ragazzo rilegge la cronaca siciliana;
  • Show dell’ex “Iena” Pif alla presentazione. Al teatro Biondo con la generazione antimafia;