asud'europa
Settimanale di politica, cultura ed economia

Frase esatta



Pericolo crolli

Anno 8 N.6 - 10 febbraio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Giuseppe Ardizzone, Massimo Baldini, Valeria Bonanno, Carlo Bonini, Dario Carnevale, Giuseppe Di Lello, Umberto Di Maggio, Ambra Drago, Alida Federico, Melania Federico, Pietro Franzone, Elena Giarda, Margherita Gigliotta, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Raffaele Lungarella, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Teresa Monaca, Arianna Olivieri, Roberto Perotti, Angelo Pizzuto, Michele Polo, Giorgio Ponzano, Gilda Sciortino, Rosangela Spina, Giuseppe Tornatore, Roberta Turillazzi.

  • L’Europa scopre l’Italia: corrotta e furbetta;
  • Bocciata l’edilizia scolastica italiana. Sicurezza delle scuole nell’occhio del ciclone;
  • Edifici vetusti, a volte privi di licenze edilizie. Il 34% a rischio sismico e idrogeologico;
  • L’assessore regionale Scilabra: “Stanziati 34 milioni di euro per la scuola”;
  • I sindacati della scuola uniti nella denuncia: “Controlli sulla sicurezza insufficienti”;
  • “La condizione disastrosa dell'edilizia scolastica è dovuta alla scarsità di fondi”;
  • Il Comune di Palermo corre ai ripari e assegna mezzo milione di fondi a 53 scuole;
  • L’Italia crolla: 12.600 morti e feriti in 100 anni. Orlando: “Legge urgente contro il dissesto”;
  • Camera con vista sull’evasione fiscale per gli studenti fuori sede;
  • Formazione: finanziato l’Avviso 1. Parte la corsa per la candidatura degli enti;
  • Primarie Pd Sicilia: il voto degli iscritti lancia il favorito Raciti, dietro Lupo e Monastra;
  • Casini si riavvicina a Silvio Berlusconi. Fibrillazioni tra l’Udc e la giunta di Crocetta;
  • I dubbi di una finanziaria;
  • Demopolis: sostanziale parità, si votasse oggi nessuno supererebbe la soglia del 37%;
  • Corruzione: come mai l’Italia sta peggio?;
  • Poca trasparenza, resistenze e ambiguità. Corruzione: l’Ue lancia l’allarme Italia;
  • “Preoccupanti legami tra criminalità e imprese e la scarsa integrità degli amministratori”;
  • Il Lazio è la regione più corrotta d’Italia. Anche la Sicilia è in testa alla classifica;
  • Il denaro "sporco" invade l'Italia, l'economia criminale al 10% del Pil;
  • Miti, veleni, falsità e il 41 bis finisce in tv;
  • I beni dell’antimafia: un’utopia possibile;
  • Caruso accusa gli amministratori giudiziari: “Beni confiscati utilizzati per usi personali”;
  • La Bindi convoca d’urgenza il prefetto “Agenzia dei beni confiscati da modificare”;
  • Più cara e piena di disservizi e carenze. Il paradosso dell’energia elettrica in Sicilia;
  • Take away solidale per i meno fortunati nella parrocchia di Santo Antonino;
  • Come la crisi colpisce i redditi più bassi;
  • Coldiretti: la crisi incide sui consumi 4,1 mln senza cibo, 37% al Sud;
  • Un fondo per il lavoro;
  • L’Italia riparte dal Sud;
  • Diplomazia dei privilegi, privilegi della diplomazia;
  • Dopo il sisma la Sistina di Sicilia risplende. Castelvetrano, riapre la chiesa di S.Domenico;
  • “La dolceria Bonajuto”, volume di Criscione ripercorre la storia del cioccolato di Modica;
  • Petizione per nuova legge sugli scomparsi. “Nuove norme e strumenti più efficaci”;
  • Catania e il suo porto: dalle comunicazioni di quartiere all'infrastruttura metropolitana;
  • Il palermitano Valerio Bellone tra i finalisti del Sony World Photography Awards 2014;
  • L’Unesco rilancia la Palermo arabo-normanna. Con le cattedrali di Cefalù e di Monreale;
  • «Un limbo dove ogni identità è ombra». L’Italia di Loy, combattente contro l’oblio;
  • I dieci ''matrimoni killer'' più pericolosi raccontati dalla letteratura mondiale;
  • La contemplazione dei luoghi incontaminati nella fotografia di Sebastião Salgado;
  • Agrigento, “I colori del sole” in mostra vernissage del maestro Domenico Boscia;
  • "A proposito di Davis", I fratelli Coen raccontano la storia di Dave Van Ronk;
  • “Il mio Cinema Paradiso rischiò di sparire condannato dal flop di incassi al botteghino”;
  • “Christus”, kolossal dell’Etna Film di 100 anni fa;
  • In memoria di Philip Seymour Hoffman;

asud'europa junior

Anno 1 - Numero 3 - Palermo 10 febbraio 2014

Allarme scuola


articoli e commenti di: Maria Pia Castorina, Alberto Chiavetta, Antonino Tyrone Colletta, Letizia De Santis, Marika Falcone, Silvia Longo, Debora Pennisi, Francesca Rotondo.

  • La piaga sociale dei baby-lavoratori;
  • Lo stato della scuola italiana denuncia la grave situazione prodotta dalla politica;
  • Una rinnovata coscienza civile;
  • I fantasmi delle alluvioni che colpiscono la Sicilia;
  • Il mito del corpo perfetto. Pronti a tutto per la dittatura dell’”Immagine”;
  • Solidarietà “moderna”. Esiste o è frutto della nostra immaginazione?;
  • Le voci intorno, il dramma del coma nel nuovo libro di Maria Pia Ammirati;
  • “La Mafia uccide solo d’estate”. Pif racconta la mafia con occhi da bimbo;

Il cda delle ‘ndrine

Anno 8 N.5 - 3 febbraio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giuseppe Ardizzone, Dario Carnevale, Rosalinda Ciardello, Alida Federico, Franco Garufi, Michele Giuliano, Antonio Ingroia, Franco La Magna, Diego Lana, Salvatore Lo Iacono, Chiara Lizio, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Annamaria Martorana, Teresa Monaca, Angela Morgante, Aldo Penna, Pasquale Petix, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Rosangela Spina, Giuseppina Tesauro, Simonetta Trovato, Maria Tuzzo, Giorgio Vaiana, Riccardo Vescovo.

  • In ricordo di Vincenzo Giambrone, edile di Caltavuturo;
  • Il cda delle ‘ndrine e il ritorno alla lupara. Da Nord a Sud, ecco i nuovi assetti dei clan;
  • Dia: 4 miliardi di euro tolti ai boss nel 2013. Le più colpite la ‘ndrangheta e Cosa Nostra;
  • Il procuratore nazionale antimafia Roberti: “Preoccupazione per possibili attentati”;
  • La Camorra crea la holding della pizza. L’obiettivo è di espandersi anche in Cina;
  • La Guardia di Finanza sequestra patrimoni per 3 miliardi di euro alle mafie nel 2013;
  • Palermo, inaugurato l’anno giudiziario. Il procuratore Oliveri: “Giustizia una priorità”;
  • “Per la società odierna il binomio legalità-sviluppo sembra impossibile”;
  • Beni confiscati, arrivano i finanziamenti. Quindici milioni di euro per 30 progetti;
  • Il “nuovo papello” di Riina;
  • Dall’Addaura alla strage di Via D’Amelio. Le verità dei pentiti spesso si scoprono bugie;
  • Il pentito Di Carlo sulla Trattativa Stato-Mafia. "Ero il referente per aggiustare i processi”;
  • Sicilia, pronta la Road map per tappare i buchi. Bianchi annuncia una manovra da 3,5 miliardi;
  • Così lo stipendificio Sicilia si è inceppato. Busta paga a rischio per 40 mila persone;
  • La Sicilia e il valore di una finanziaria lacrime e sangue;
  • Bisogna riscrivere il libro dell'Autonomia speciale ormai consunto dagli abusi;
  • La Sicilia in alto mare;
  • Pd: la corsa alla segreteria siciliana. Le prime mosse dei candidati verso il voto;
  • Blocco della spesa porta Regione al collasso. Uffici senza cancelleria, musei senza toilette;
  • Energia rinnovabile: investimenti in ascesa. In Sicilia sono ormai 50.000 gli impianti;
  • Lavoro: poco utilizzato in Sicilia. Il bonus economico per le neo-assunzioni;
  • Sicilia, scoppia la “tassa di soggiorno mania”. Introdotta nelle zone turistiche più importanti;
  • Da disoccupato a distributore della gioia. Così lo stile Sud Time ha invaso il Nord;
  • Stop a clientele e puntare sulle competenze. La ricetta per far ripartire l’economia;
  • Anziani con un reddito, giovani tartassati. Il patto tra le generazioni si è rotto per sempre;
  • La Legge elettorale non si mangia;
  • Le alternative per l’Europa e l’Italia;
  • Terza conferenza del progetto antimafia. Pitruzzella: Servono riforme coraggiose;
  • Il MUOS-tro è servito;
  • Il primato italiano dell’economia “ombra”;
  • Nella partita dell’economia sommersa. Il nostro paese sorpassa e batte la Germania;
  • Dalla toponomastica alle infrastrutture nella storia dei porti siciliani;
  • E-Commerce: cresce digital divide tra la Sicilia e il resto dell’Europa;
  • Facebook e il cyber bullismo al centro di un libro di Gianmaria De Paulis;
  • Facebook ha 10 anni e un miliardo di amici. Nato il 4 febbraio 2004, fattura 5 miliardi;
  • Rumkowski, orrori dell’ebreo collaborazionista. Eichengreen e il carnefice del ghetto di Lodz;
  • Henri Cartier-Bresson, il fotografo che è stato lo sguardo del secolo;
  • Jane Yolen, ''Non apprendere certe lezioni che la storia ci insegna sminuisce l’umanità'';
  • Premio giornalistico Mario Francese a Pif. “Un racconto non retorico di lotta alla mafia”;
  • Trofeo di calcio a cinque “Francesca Morvillo”. Festa di sport e legalità all’Istituto Maredolce;
  • Un silenzio senza ritorno;
  • Leo Gullotta: “Prima dl silenzio? La vita”;
  • Le Formiche palermitane cantano e suonano. Dai quartieri popolari alla vita nelle carceri;
  • Ollip e Il Grande Inceneritore: graphic novel racconta il disastro della terra dei fuochi;
  • Le contraddizioni di una società digitale in tre film emblematici;
  • Compie 100 anni il mitico kolossal “Cabiria”;

 

asud'europa Junior

Anno 1 - Numero 2 - Palermo 3 febbraio 2014


Per non dimenticare


articoli e commenti di: Susanna Bartoli, Chiara Caggeggi, Maria Pia Castorina, Tyrone Antonio Colletta, Francesco Cuccio, Giulia Cuti, lessia Marra, Antonio Sferruzza, Nicolò Trentacoste.

  • Le condizioni degli immigrati peggiorano giorno dopo giorno!;
  • Shoah: per uno spietato carnefice, ogni perdono è impossibile;
  • Spezziamo le catene;
  • La mafia non uccide i bambini. Storia di un falso stereotipo;
  • Estensione del matrimonio alle persone dello stesso sesso;
  • Non esistono cittadini “meno uguali” di altri;
  • Uccidere per amore. Uccidere per onore. La lunga storia della legge sul delitto d’onore;
  • Legalizzazione della cannabis, l’Italia è pronta? Paese diviso tra permessivisti e proibizionisti;

Pesca anomala

Anno 8 N.4 - 27 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

Da oggi esordisce una nuova sezione della rivista riservata ai giovani. Uno spazio redatto interamente dai ragazzi, affinché possano esprimersi e dire la loro sulle tematiche sociali che li circondano.

Lo scopo di questa nostra sezione infatti è, sia quello di sentire la loro voce che molto spesso non è presa in considerazione, sia quello di incanalare una rete interna di comunicazione tra gli stessi, “trasformando” un semplice articolo in una vera e propria discussione tra alunni e scuole italiane che non hanno mai avuto la possibilità di
incontrarsi.

La sezione avrà cadenza settimanale.

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Nino Amadore, Paolo Balduzzi, Luciano Canova, Dario Carnevale, Roberto Garofali, Michele Giuliano, Luca Insalaco, Tahar Ben Jelloun, Franco La Magna, Franco La Torre, Antonella Lombardi, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gianni Marotta, Teresa Monaca, Gaia Montagna, Angela Morgante, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Vera Schiavazzi, Gilda Sciortino, Salvatore Vaiana.

  • Per una politica antimafia moderna;
  • In Sicilia si demolisce per sopravvivere. Dalla Blue economy la speranza per ripartire;
  • Settore ittico in alto mare, è crisi profonda nel Mare Nostrum;
  • Mazara del Vallo: il mare teatro di integrazione;
  • “Carta di Lampedusa”: manifesto euromediterraneo per il diritto alla vita;
  • Lampedusa: da isola di frontiera a motore dell’uguaglianza;
  • Nel Mediterraneo si pescano uomini in fuga. Imbarazzo se nella rete spunta un cadavere;
  • Crisi del settore alberghiero in Sicilia. Un tavolo tecnico per affrontare il declino;
  • Formazione Professionale: Regione diffidata per mancanza dell’albo degli operatori;
  • Lavoro: ecco i numeri del dramma siciliano. Salgono del 22% disoccupati e cassintegrati;
  • Così il Bilancio colabrodo abbatte Crocetta. Affondato da oltre 15 miliardi di residui attivi;
  • L’incubo di nuovi tagli alla Regione sociale;
  • Assessore alle infrastrutture Bartolotta: L’Anas sbloccherà opere per 600 milioni;
  • Pd, la lunga corsa per la segreteria siciliana. I big convergono sul nome di Fausto Raciti;
  • Europa: rapporto annuale evidenzia le minacce della povertà lavorativa;
  • Creativi sì, fessi no. Spot sul web contro il lavoro gratis;
  • Capire l’italicum;
  • L’Italicum approda alla Camera. Sondaggio Demopolis: l’opinione degli italiani;
  • Il Governo Letta e gli italiani: indagine dell’Istituto Demopolis;
  • Tassare il gioco non è un azzardo;
  • Da Palermo a Catania, ecco i magistrati in trincea;
  • L’anno giudiziario apre nel segno della lotta ai boss;
  • Il boss Riina dalla cella rilancia la sua guerra allo Stato;
  • “Così uccisi Dalla Chiesa, Di Matteo farà la fine del tonno”;
  • Di Matteo: Riina non si sfoga nella sua cella invia precisi messaggi di morte all’esterno;
  • E Pansa rivela: Matteo Messina Denaro non gestisce più Cosa Nostra;
  • Pm Boccassini depone al processo Borsellino. “Inascoltati i miei dubbi su Scarantino”;
  • L’azienda infiltrata resta in mano all’imprenditore;
  • Così si combatte la criminalità mafiosa;
  • L’Unione Europea all’attacco delle mafie. Direttiva europea sui beni confiscati;
  • Arturo Di Modica, artista ed evasore. Accordo per un miliione di euro al Fisco;
  • Il liutaio che salvò i violini dall’olocausto. Amnon Weinstein: «La musica è la speranza»;
  • Dalle poesie alle graphic novel. Per non dimenticare la Shoah;
  • A fumetti la storia di Jan Karski. Eroe scomodo che scoprì l'Olocausto;
  • Memoria, l’impegno del cinema: dalla Von Trotta alla web serie di Bechis;
  • La Sicilia inquinata in un’Italia a sovranità limitata;
  • Trent’anni dall’assassinio di un “Siciliano”: Pippo Fava, tra passione civile e giornalismo;
  • La Costituzione tunisina è rivoluzionaria;
  • Al Quirinale i tesori d’arte ritrovati. Ma il Caravaggio resta Most Wanted;
  • “La città salvata”, omaggio a Simone Weill. Mostra al femminile sulla città e la bellezza;
  • Torna il musical “La Baronessa di Carini”;
  • Delbono offre “Orchidee”. Una delle due è falsa;
  • Dai divi di Hollywood ai reportage in India, gli scatti della grande fotografa Eve Arnold;
  • Gitai: credo nella pace in Medio Oriente contro la danza della guerra e della morte;
  • In memoria di Carlo Mazzacurati, regista lieve, laconico “provinciale”;

 

asud'europa Junior

Anno 1 - Numero 1 - Palermo 27 gennaio 2014

Visto dai giovani

articoli e commenti di: Laura Albanese, Federica Battaglia, Federica Chinaglia, Sahar Chtourou, Arianna Grandi, Ayleen Ivonne Liverani, Silvia Longo, Riccardo Melucci, Giuseppe Raciti.

  • Esordio di asud’europa Junior. Sezione della rivista redatta dai ragazzi;
  • La crisi si risolve a ceffoni;
  • Ricostruzione e corruzione;
  • L' “occupazione fantasma” dell’Istituto Paolo Borsellino di Palermo;
  • La mia esperienza a Telejato;
  • Telejato a muso duro;
  • Bitcoin, la moneta che non esiste;
  • Un mito da ricordare: Nelson Mandela;

Rivoluzione alla sicilian

Anno 8 N.3 - 20 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Rosamaria Alibrandi, Giuseppe Ardizzone, Luca Bianchi, Giovanni Bianconi, Tito Boeri, Mario Centorrino, Caterina Chinnici, Alida Federico, Melania Federico, Franco Garufi, Michele Giuliano, Franco La Magna, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Antonio Mazzeo, Graziella Mignacca, Fabrizio Patriarca , Stefano Patriarca, Naomi Petta, Angelo Pizzuto, Elvira Serra, Nicola Tranfaglia, Simonetta Trovato, Roberto Turno, Maria Tuzzo.

  • Le inchieste e il vaso di Pandora;
  • L’Ars approva la manovra di stabilità. Sul voto pesa l’inchiesta sulle spese pazze;
  • Una manovra da un miliardo e mezzo. I tagli ammontano a 320 milioni di euro;
  • Fondi alle università, sussidi alle famiglie. Stabilizzati oltre 20mila precari degli enti locali;
  • La normalità di un risultato storico;
  • Crocetta: “Soddisfatto della manovra. Io il vero rottamatore d’Italia, non Renzi”;
  • La Regione è finita;
  • Le spese pazze di politici e amministratori. Sedici regioni nel mirino dei magistrati;
  • Dai balli cubani alle tinture per capelli. Fenomenologia di un malcostume diffuso;
  • Credito facile per le imprese giovanili. Tasso zero tra i 18 e 35 anni, soprattutto rosa;
  • Sicilia peggior regione europea per la dispersione scolastica;
  • Ispettori del lavoro: corsisti del Formispe in attesa di entrare in servizio da 2 anni;
  • 800mila italiani cambiano regione per curarsi. In un anno spesi 2 miliardi, record in Sicilia;
  • Sondaggio Demopolis: cresce di quasi 5 punti il consenso al PD dopo il primo mese di Renzi;
  • La crisi fa crescere le fatture dei maghi;
  • Pensioni: l’equità possibile;
  • Un contributo basato sulla differenza tra pensioni percepite e contributi versati;
  • L’Italia fra passato e futuro;
  • Lavoro e rispetto, per persona e fatica, sono i valori fondativi della nostra educazione;
  • A cannonate a due passi dalla Valle dei Templi;
  • Esercitazioni militari a due passi dallo splendore di Punta Bianca;
  • Cuffaro: “Andato a sbattere contro la mafia, ho sbagliato a frequentare certe persone”;
  • “Berlusconi avrebbe dovuto comportarsi diversamente lasciando subito la carica”;
  • Marcello Dell’Anna, ex boss laureato in legge. Dalla sua cella insegna diritto agli avvocati;
  • Il pentito Mutolo rivela: “Borsellino sapeva che qualcuno voleva accordo con i boss”;
  • Libera: le mafie restituiscono il maltolto. Primo Forum regionale sui beni confiscati;
  • I giovani del “ceto medio” nella devianza, preoccupa il “malessere del benessere”;
  • Il Centro Studi Paolo Borsellino porta la sua testimonianza ai ragazzi del Malaspina;
  • “Buon compleanno Paolo”: al Malaspina si spengono le candeline con Ficarra e Picone;
  • Beni confiscati, oltre 3 milioni per le imprese al Sud;
  • “Il giudice Rocco Chinnici era mio padre”. Quella mattina in via Pipitone Federico;
  • La camorra e l’acqua;
  • Mafia, al Nord un indagato su 5 è imprenditore. ‘Ndrangheta coinvolta nell’84% dei processi;
  • Il ritratto perfetto dell’uomo inetto e inquieto? Lo regala un osceno e tragicomico Sada;
  • Il testamento di Mandela secondo Stengel;
  • Arnoldo Foà, il nostro Novecento;
  • Foto preziose di Sicilia in chiave sciasciana. Minnella e Scianna riscoprono colori e sapori;
  • Strage di Lampedusa: scatto di Parrinello su Internazionale fra le migliori foto 2013;
  • “La grande bellezza” in corsa per gli Oscar. Sorrentino: “Ci speravo, statuetta un sogno”;
  • Enna «periferia» di Hollywood. È nato qui il «Fico d’India western»;
  • Orrori cattolici, capitale umano e danni di internet;

Cultura in movimento

Anno 8 N.2 - 13 gennaio 2014

IN QUESTO NUMERO:

articoli e commenti di: Giovanni Abbagnato, Paolo Berizzi, Attilio Bolzoni, Alessandro Bucciol, Laura Cavalli, Ambra Drago, Michele Giuliano, Vito La Fata, Franco La Magna, Diego Lana, Antonio La Spina, Salvatore Lo Iacono, Vito Lo Monaco, Davide Mancuso, Gaia Montagna, Salvo Palazzolo, Naomi Petta, Roberto Perotti, Paolo Pertile, Veronica Polizzi, Fabiano Schivardi, Alessandra Sommacal, Simonetta Trovato, Alessandra Turrisi, Maria Tuzzo, Angela Visconti.

  • Una finanziaria di sviluppo antimafia;
  • Erasmus, il popolo dei viaggiatori di cultura. Oltre 24.000 hanno studiato all’estero nel 2013;
  • La Sicilia all’ottavo posto tra le regioni italiane. Da Palermo il maggior numero di ragazzi;
  • La Spagna la meta preferita dagli studenti. E si viaggia anche per trovare un lavoro;
  • Esperienza formativa anche per i docenti. Oltre 1600 hanno insegnato all’estero nel 2013;
  • “Erasmus once, Erasmus forever”. Così i ragazzi raccontano la loro esperienza;
  • Euromed Carrefour Sicilia, canale dei giovani. Scambi di studenti non solo con i paesi Ue;
  • Cesie, un’organizzazione internazionale per promuovere crescita e sviluppo culturale;
  • Italia tra i paesi più virtuosi nell’incoraggiare gli studenti ad andare a studiare all’estero;
  • Ance Sicilia: nel 2012 nessuna notizia di metà delle gare d'appalto bandite;
  • La disoccupazione vola, boom di domande. Persi altri 448 mila posti, pagano i giovani;
  • Fotografia dell’Italia da parte dell’Istat: una pensione su due sotto i mille euro;
  • Più controlli contro le frodi per rendere produttiva la spesa agricola europea;
  • La Corte dei conti sollecita un’attenzione maggiore da parte delle amministrazioni locali;
  • Quei dirigenti ministeriali: così numerosi e iperpagati;
  • I dirigenti di vertice italiani sono pagati tra il 50 e l’80% più dei colleghi europei;
  • Agricoltura: a rischio 100 milioni di fondi Ue non impegnati dai distretti produttivi;
  • Formazione: in alto mare l’istituzione dell’albo. Il Codacons prospetta una class action;
  • Associazionismo antimafia oggi: il coraggio di guardarsi dentro;
  • Quando Cosa Nostra si siede a tavola;
  • Dalle panelle ad aragoste e cannoli. I boss riscoprono il gusto delle “mangiate”;
  • La Sicilia si stringe attorno ai pm antimafia finiti nel mirino di Riina e Messina Denaro;
  • Concluso il ciclo di lezioni sulla lavorazione del latte riservato agli ospiti del Malaspina;
  • Il rito dell’occupazione degli istituti scolastici;
  • Acireale, all’istituto penale dei minori cena solidale per i migranti e i rifugiati;
  • Fiat-Chrysler, il difficile arriva ora;
  • La vera sfida inizia adesso: dal controllo della famiglia Agnelli alla modalità produttiva;
  • La redistribuzione non va al nido;
  • Curioso viaggio nella fabbrica svizzera dove il caro estinto diventa un diamante;
  • Se Barack Obama è presidente il merito è (anche) del jazz;
  • Sistema-Sicilia e politiche sociali. Demografia, occupazione, povertà;
  • Il sistema-Italia sta male, ma il Mezzogiorno sta peggio;
  • Priorità l'integrazione del reddito al minimo, per chi cade al di sotto della soglia di povertà;
  • Una solidarietà sociale e territoriale. Vera “rivoluzione” per il Mezzogiorno;
  • I giovani italiani riscoprono l’amore per i nonni. Oltre l’80% vorrebbe fare un viaggio con loro;
  • Palermo, la stagione 2014 del Teatro Massimo si inaugura col 150° anniversario di Strauss;
  • «La realtà si conosce solo per via di poesia». Sereni-Ungaretti, lettere da figlio a padre;
  • “Christmasvertigo”, vetrina d’artista ispirata al film di Alfred Hitchcock;
  • «Apriti cielo» e giù gran risate a catinelle. Il Teatro Biondo rinasce con Ficarra e Picone;
  • Palermo, i Rabbischi in scena per un sorriso. Da venti anni la compagnia semina allegria;
  • Olocausto, ecco il film mai visto di Hitchcock. Custodito in un museo, presto in cinema e tv;
  • Capitani galattici e vegetali mostruosi;